Questo sito contribuisce alla audience di

Problema con gli arancini ai frutti di mare

di Andrea Matranga

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Quando preparo gli arancini con i frutti di mare all'interno non sono umidi come potrei fare?
Grazie
Giuseppe da Foggia


Risposta

Ciao Giuseppe
Ti premetto innanzitutto, per dovere di cronaca, che il termine "arancino" in realtà non è corretto, in quanto si tratta di "arancine". Il nome "arancini" viene usato solitamente a Catania e Messina, ma poiché il nome prende ispirazione (visti forma e colore) dal frutto dell'arancio (arancia) ecco che il nome corretto è arancine.

Non è usuale fare le arancine con i frutti di mare e, per farle venire meno secche ti consiglio di utilizzare nell'impasto una salsa densa ricavata dall'acqua di cottura dei frutti di mare, addensata su fiamma bassa con un po' di Maizena. La consistenza che deve avere è quella di una besciamella piuttosto densa, altrimenti corri il rischio che le arancine si rompano in cottura.

Colgo l'occasione per mandarti la ricetta delle arancine alla Palerminata, fammi sapere, se le provi, della loro riuscita!

ARANCINE ALLA PALERMITANA
di Andrea Matranga

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di riso
  • 1 litro di acqua
  • 100 g di burro
  • 12 g di sale
  • 3 foglie di alloro
  • un pizzico di zafferano
  • il condimento prescelto


Procedimento

  • Mettere tutti gli ingredienti nell'acqua tranne il riso.
  • Portare a bollore ed aggiungere il riso.
  • Abbassare la fiamma al minimo, mescolare e far evaporare tutta l'acqua senza più mescolare, per consentire all'amido del riso di non disperdersi. Aiuterà a tenere compatti gli arancini.
  • Una volta pronto preparate le palline per il condimento, che può essere di diversi tipi ma i due classici sono: uno con carne, l'altro con besciamella e prosciutto. Il primo si ottiene con una salsa tipo bolognese molto densa con aggiunta di piselli. La seconda invece la si ottiene con una besciamella molto soda alla quale si aggiunge prosciutto cotto e mozzarella tagliata a dadini.
  • Preparato il ripieno spalmare una parte di riso su un palmo di mano, adagiarvi il condimento e richiudere con altro riso formando una pallina. Fatto questo immergere la pallina in un composto di acqua e farina dalla consistenza cremosa e poi nel pangrattato. Per ultimo friggere in abbondante olio.


Spero di esserti stato di aiuto!
Un saluto
Andrea Matranga

www.lospicchiodaglio.it