Crescioni alle erbette

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette focacce, panini, pizze

    Crescioni alle erbette


    I crescioni alle erbette sono dei calzoni preparati con la pasta della piadina romagnola e farciti con un ripieno di erbette e formaggio, anche se possono essere farciti a piacimento con pomodoro e mozzarella, prosciutto e formaggio o quello che vi suggerisce la vostra fantasia, anche se io consiglio sempre di mantenere una componente che fonde in cottura, che dà al ripieno una certa morbidezza.

    I crescioni alle erbette andrebbero cotti sul tradizionale testo di terracotta. In alternativa va bene anche il testo in ghisa o una padella antiaderente con il fondo piuttosto spesso.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 870 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    • Preparare la pasta di base per le piadine.
    • Lavare le verdure sotto acqua fresca corrente, rimuovere i gambi e metterle in una pentola senza altra acqua che non sia quella che rimane sulle foglie dopo averle sciacquate.
    • Portare la pentola sul fuoco e far bollire a fuoco moderato per 10 minuti. A metà cottura unire un pizzico di sale.
    • Quando cotte, mettere le verdure in un colino e pestarle con un cucchiaio in modo da strizzarle.
    • Tritarle grossolanamente con la mezzaluna sul tagliere.
    • In una padella mettere l'olio, gli spicchi d'aglio spellati, accendere il fuoco e farli ben dorare. Unire le erbe e farle saltare qualche minuto a fiamma vivace.
    • Mettere in una ciotola fino al momento di utilizzarle.
    • Affettare il formaggio.
    • Dividere la pasta in 4 porzioni da circa 100 g e stenderle con il mattarello in dischi di 2-3 mm di spessore.
    • Distribuire le erbe su una metà di ogni pezzo di pasta lasciando 1 centimetro di bordo ed unire qualche fettina di formaggio.
    • Ripiegare a calzone e sigillare molto bene i bordi, ripiegandoli su se stessi.
    • I crescioni andrebbero cotti sul tradizionale testo di terracotta posto su un fuoco piuttosto vivace. In alternativa va bene anche il testo in ghisa o una padella antiaderente con il fondo piuttosto spesso.
    • Disporre il testo sul fuoco e farlo ben scaldare. Per quello in terracotta possono occorrere anche 20 minuti. Per quello in ghisa ne basteranno 5.
    • Quando il testo sarà ben caldo, disporvi un crescione. Utilizzare una spatola per ruotarlo in senso orario durante la cottura e girarlo piuttosto spesso.
    • Durante la cottura si formeranno le tipiche bolle, che conferiscono al crescione quel classico aspetto butterato. Non eccedere nella cottura, ma ritirarli ben dorati.
    • Servire immediatamente.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Il tempo di preparazione non tiene conto di quello necessario per la preparazione della pasta per piadina, che è di 1 ora e mezza. Il tempo totale è pertanto di 2 ore e mezza.

    Una volta preparati e cotti, i crescioni possono essere congelati e conservati ben chiusi in sacchetti freezer per 2-3 mesi circa. Quando è il momento di consumarli metterli direttamente nel forno a 180° C per 10-15 minuti circa, oppure passarli nel microonde.


    www.lospicchiodaglio.it


    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web