Trova ricetta

Focaccia olio e sale

    5.0/5 (4 voti)

    Ricette focacce, panini, pizze

    Focaccia olio e sale


    La focaccia olio e sale è una focaccia dall'impasto semplice, a base di olio extravergine di oliva, decorata con granelli di sale grosso. A Bologna viene chiamata comunemente crescenta.

    La focaccia olio e sale può essere servita a cubetti al posto del pane, oppure può essere tagliata a pezzi più grandi e farcita a piacere, come se fosse un panino. Una farcitura ideale per questa focaccia è prosciutto cotto, squacquerone (o stracchino) e foglie di insalata lattuga.

    INFORMAZIONI

    • 8 persone
    • 265 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 3 ore
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Lavare la patata e lessarla a vapore per 30 minuti, oppure in acqua bollente non salata per 20 minuti.
    2. Passarla allo schiacciapatate.
    3. Setacciare la farina in una terrina ed unirvi il sale. Mescolare accuratamente.
    4. Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida assieme allo zucchero e lasciarlo riposare per 10 minuti. Se l'acqua del rubinetto è troppo calcarea, usare quella minerale.
    5. Aggiungere alla farina la patata schiacciata, l'acqua con il lievito e l'olio.
    6. Impastare fino ad amalgamare gli ingredienti, formare una palla, rimetterla nella ciotola ben infarinata, coprirla prima con uno strofinaccio, poi con un telo caldo e lasciarla lievitare per 1 ora in un luogo ben riparato.
    7. Passato il tempo indicato prendere l'impasto, sgonfiarlo e reimpastarlo brevemente.
    8. Ungere una teglia tonda di 28-30 cm di diametro o rettangolare di circa 35x25 cm di lato con l'olio, disporvi dentro l'impasto e stenderlo con le mani.
    9. Pizzicare in superficie per creare piccoli avvallamenti, ungere con un filo d'olio e cospargere con qualche grano di sale grosso.
    10. Lasciare lievitare la focaccia un'altra ora, sempre ben coperta.
    11. Riscaldare il forno a 200°C, infornare la focaccia e cuocerla per 20 minuti, prolungando la cottura se fosse necessario a farla ben dorare.
    12. Servire fredda.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    E' possibile conservare la focaccia per un paio di giorni tenendola in un sacchetto per il pane. Per ravvivare un po' il sapore metterla per qualche minuto al forno prima di servirla.

    Per conservarla più a lungo è possibile anche congelarla, ben chiusa in sacchetti freezer. Si conserva così per 3 mesi. Quando la si scongela scaldarla nel forno a 200°C: sarà buona come appena fatta.

    Al posto del sale grosso si può usare del sale aromatico, tipo salamoia bolognese. E' di granulometria più fine e da' un piacevole aroma di salvia e rosmarino.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il pane frattau è una ricetta tipica sarda in cui il pane Carasau viene condito con passata di pomodoro, pecorino sardo e olio extravergine di oliva. La ricetta del pane frattau che vi proponiamo è quella più semplice e legata alla tradizione, nata per ...



    La focaccia mozzarella, pomodoro e insalata è un classico e gustoso trancio di focaccia bianca farcita con mozzarella di bufala e pomodori affettati, insalata e maionese. Potete preparare la focaccia secondo la nostra ricetta base, oppure acquistarla già pronta. La focaccia mozzarella, pomodoro e insalata è ...



    La pizza ai funghi trifolati è una pizza condita con pomodoro, mozzarella e funghi trifolati. La ricetta indicata è adatta alla preparazione nel forno domestico, che non raggiunge le elevate temperature dei forni a legna. La pizza ai funghi trifolati è ottima appena preparata, ma se avanza si ...



    9 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Manuela: bravissima! E grazie!!!

    Manuela ha detto:
    Buonissima...morbida e gustosa al punto giusto! La rifarò sicuramente..

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Lucia: bisogna capire cosa non ha funzionato nel processo di lievitazione. Quando hai messo il lievito nell'acqua tiepida e hai fatto riposare, l'acqua ha fatto una leggera schiumetta? Questo è il segnale che il lievito è vitale. Un problema potrebbe essere acqua troppo calda (il lievito di birra muore a 60°C) o lievito non più vitale. Hai tenuto l'impasto bene al caldo? Fammi sapere come è venuta!

    Lucia ha detto:
    Salve! Io ho usato farina 00 anziché Manitoba e ho dimezzato la dose (essendo solo in due)! Pur avendo seguito passo passo la ricetta dopo un’ora l’impasto non è lievitato, sembra essere rimasto uguale! Ora ho messo a lievitare un’altra ora già stirata in teglia (metà teglia praticamente) ma non penso che verrà un risultato dignitoso a questo punto!

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Jessica: benissimo! Grazie per il feedback.

    Jessica ha detto:
    È uscita buonissima! I miei uomini hanno apprezzato molto... è durata giusto per cena

    Lara ha detto:
    Deve essere veramente buonissima, ma essendo celiaca ho sempre un sacco di difficoltà nell'impastare i prodotti senza glutine a mano, vorrei riuscire a trovare una soluzione perché viene sempre tutto un disastro e mi perdo queste meraviglie!

    ornella ha detto:
    grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    AlbySfri ha detto:
    Ottima,
    molto morbida all'interno e croccante fuori.

    9 commenti su 9
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web