Passatelli in brodo

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette primi piatti formaggio

    Passatelli in brodo


    I passatelli in brodo sono una minestra tipicamente Emiliano Romagnola e Marchigiana, caratteristica del periodo invernale e dei pranzi domenicali. I passatelli sono grossi spaghettoni composti da pangrattato, Parmigiano, uova e noce moscata, ottenuti tramite un apposito ferro, oppure con lo schiacciapatate a fori grossi.

    Per la preparazione dei passatelli è indispensabile utilizzare del pangrattato senza olio, strutto o altri condimenti, altrimenti si disferanno nel brodo. Se si grattugia il pane in casa, prima dell'utilizzo, passarlo in un setaccio a maglie larghe, per eliminare le briciole più grossolane che altrimenti a contatto con il brodo si gonfiano e fanno disfare i passatelli. E' importante anche scegliere un Parmigiano stagionato almeno 30 mesi, che dà più sapore e compattezza.

    I passatelli in brodo si gustano tradizionalmente in brodo di carne con una spolverizzata di Parmigiano Reggiano.

    INGREDIENTI

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 450 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta light

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    • In una terrina mescolare il pangrattato con il Parmigiano Reggiano e la noce moscata grattugiata al momento.
    • Fare un foro al centro e sgusciarvi le uova.
    • Impastare gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo abbastanza morbido. Se dovesse risultare troppo asciutto e granuloso e se si sono utilizzate uova piccoline valutare di aggiungerne un'altra. Il composto deve infatti essere morbido e compatto, altrimenti i passatelli si romperanno durante la cottura.
    • Far riposare il composto, ben avvolto da pellicola trasparente, per almeno una ventina di minuti a temperatura ambiente.
    • Passare il composto in un passapatate a fori larghi per ottenere dei cilindretti, da tagliare attorno a 4-5 centimetri di lunghezza. Si posso fare prima, e allineare su un vassoio, oppure farli scendere direttamente nel brodo.
    • Lessarli nel brodo bollente per un minuto dalla ripresa del bollore.
    • Servire immediatamente.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, marzo, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    I passatelli sono ottimi anche asciutti. Si possono scolare delicatamente con una ramina e condire con sugo di pomodoro, una fondutina di formaggio oppure con funghi porcini trifolati. Date libero sfogo alla fantasia!


    www.lospicchiodaglio.it


    4 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @marco: il limone lo sconsiglio anche io, ma la noce moscata la adoro!

    marco ha detto:
    io li mangio sempre me li fa mia mamma romagnola
    con ingredienti di prima qualità
    parmigiano di prima scelta
    uova di campagna
    e super brodo di carne
    li fa d'estate anche con 40 gradi e d'inverno sono ancora piu buoni
    a questa ricetta aggiunge qualche ingrediente che li rendono buonissimi
    sconsiglio noce moscata e limone
    li mangio solo a casa mia
    mai al ristorante
    sono buonissimi

    Barbara Farinelli ha detto:
    @gianluca: vero! Il passatello è il classico piatto "da riciclo" perchè si usavano i pochi semplici ingredienti che si avevano nelle case emiliane: il pane grattugiato ottenuto dal pane raffermo, il Parmigiano spesso ricavato dalle croste, le uova. Ma come spesso accade, i piatti da riciclo sono anche i più buoni!

    gianluca ha detto:
    sono veramente buoni li ho assaggiati a parma.Gianluca Meneghello

    4 commenti su 4
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web