Questo sito contribuisce alla audience di

Calamaro

Ingredientiprodotti della pesca

Calamaro

CARATTERISTICHE

Il calamaro è un mollusco comune nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale. Ha corpo fusiforme e allungato, con due pinne apicali e testa con braccia, ventose, tentacoli, occhi e bocca. Il corpo contiene la conchiglia cornea (una lisca a forma di lancia) e gli organi interni. Il colore è rossiccio-rosato, con sfumature brune. Le dimensioni sono fra i 15 e i 30 cm.

Il calamaro ha carni buone, delicate, saporite. Viene commercializzato fresco o surgelato.

Il calamaro assomiglia molto al totano, dal quale differisce per l'inserzione delle pinne apicali. Nel totano partono dall'estremità del corpo e sono corte, mentre nel calamaro hanno inserzione più alta e occupano metà corpo.

STAGIONE

gennaio, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

MESE MIGLIORE

-

PROPRIETÀ NUTRITIVE

I calamari sono ricchi di sali minerali, quali sodio, potassio, calcio, fosforo, magnesio e vitamina A, hanno un buon tenore in proteine e pochi grassi.

PARTE EDIBILE

65 %

CALORIE

68 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

I calamari devono avere un colore intenso, la parte bianca deve essere brillante, senza segni di opacità o giallore.

COME CONSERVARE

I calamari sono molluschi molto delicati, che devono essere consumati o congelati il prima possibile.

I calamari appena acquistati devono essere eviscerati e lavati accuratamente sotto acqua corrente. Quindi è possibile conservarli in frigorifero, ben coperti da pellicola alimentare o chiusi in un sacchetto freezer, per 1 o 2 giorni al massimo.

Se sono molto freschi, è possibile anche congelare i calamari a -18°C, in appositi sacchetti ben chiusi, avendo l'accortezza di eliminare quanta più aria possibile. Si possono così conservare 3 mesi.

COME PULIRE

Lavare accuratamente i calamari sotto acqua corrente. A seconda della preparazione staccare la testa, eliminare occhi e bocca, estrarre la conchiglia interna e le interiora. Se necessario togliere la pelle, sfregandola sotto acqua corrente.

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

Ottimi ad anelli, infarinati e fritti. Buonissimi anche ripieni, al forno, stufati.

DOSI PER PERSONA

250 g

NOTE

-

APPROFONDIMENTI

-


www.lospicchiodaglio.it