Questo sito contribuisce alla audience di

Vitamina B12: cobalamina

di Barbara Farinelli

Rubriche Cucina e dintorni Le vitamine

La vitamina B12 è una vitamina essenziale per l'organismo umano, sia per la crescita dell'organismo, sia per il buon funzionamento del sistema nervoso. E' inoltre essenziale per la cura di alcuni tipi di anemie. La vitamina viene sintetizzata in natura solo da batteri, funghi e alghe. E' presente in piccolissime quantità in tutti gli alimenti di origine animale.

Gruppo:

  • Idrosolubile.


Dove si trova:

  • L'acido folico si trova essenzialmente nella carne, nel pesce e nei latticini. E' completamente assente nel mondo vegetale. Le fonti principali sono:

 

Condimenti nessuno
Carne fegato di manzo, carne di manzo, carne in genere
Prodotti della pesca aringa, molluschi in genere, sardine, sgombri
Latticini e formaggi gorgonzola, latte, latticini in genere
Ortaggi e cereali nessuno
Erbe e spezie nessuno
Frutta nessuno
Altro uova



A cosa serve:

  • Favorisce la crescita e lo sviluppo.
  • E' essenziale per il buon funzionamento del sistema nervoso.
  • Cura l'anemia perniciosa.


Ipovitaminosi (poca vitamina)
La vitamina B12 viene molto ben immagazzinata nell’organismo e la sua emivita è di 1-4 anni. I disturbi principali sono i seguenti:

  • Disturbi a carico del sistema nervoso.
  • Irritabilità, debolezza, mancanza di forze, insonnia.
  • Disturbi gastrointestinali.
  • Anemia perniciosa.


Ipervitaminosi (troppa vitamina):

  • Essendo una vitamina idrosolubile il rischio di sovradosaggio è piuttosto contenuto poiché in caso di apporto elevato l’eccesso viene rapidamente escreto con le urine.


Chi necessita di quantità addizionali:

  • I vegani.
  • Persone con alimentazione inadeguata.
  • Persone che abusano di alcool e droghe.
  • Pazienti cui è stato rimossa una porzione del tratto gastrointestinale.
  • Pazienti con lesioni o ustioni particolarmente estese.


Razione giornaliera raccomandata:

  • Uomini adulti: 2 mcg
  • Donne adulte: 2 mcg
  • Gravidanza: 2 mcg
  • Allattamento: 2 mcg


Sostanze che ne aumentano l'assorbimento:

  • Nessuna.


Sostanze che ne diminuiscono l'assorbimento:

  • Forti dosi di vitamina C assunte contemporaneamente.
  • Fumo e abuso di alcool.


Bibliografia:


Testi revisionati e corretti dal Dott. Luigi Schiavo.




www.lospicchiodaglio.it