Questo sito contribuisce alla audience di

Essiccare le erbe aromatiche

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Pulire, conservare

Domanda

Sapreste indicarmi un metodo per essiccare le erbe aromatiche (come l'origano che si trova in vendita, per esempio)?
Grazie, Valentina


Risposta

Gent.ma Valentina

Per seccare le erbe aromatiche è necessario innanzitutto coglierle nel momento in cui sono più profumate. Origano, timo e maggiorana vanno colti quando sono pienamente fioriti.
Raccolte le erbe, legarle in fasci, passarle sotto l'acqua corrente, scuoterle bene per eliminare l'acqua in eccesso ed appenderle a testa in giù in un luogo particolarmente asciutto e ventilato, non al sole diretto, altrimenti l'aroma della pianta viene compromesso.
Quando avranno perso ogni traccia di umidità, generalmente in una settimana, selezionare le foglie e sbriciolarle dentro una terrina. Se la spezia piace particolarmente fine, pestare nel mortaio fino ad ottenere la granulometria desiderata.
Conservare le spezie in un vaso a chiusura ermetica. Se dopo un paio di giorni dalla chiusura dei vasi all'interno degli stessi appare della condensa, far ulteriormente essiccare.
Unico accorgimento: attenzione al timo, le foglie sono particolarmente delicate e tendono a staccarsi. Mettere a seccare i fasci sopra un recipiente.

Si possono conservare in questo modo rosmarino, origano, timo, erba cipollina e maggiorana. C'è anche chi conserva il basilico e la menta, ma personalmente li preferisco freschi.

Grazie per averci scritto e continua a seguirci!
Barbara

www.lospicchiodaglio.it