Questo sito contribuisce alla audience di

Tritare la cipolla

di Barbara Farinelli

Rubriche Scuola di cucina La preparazione delle verdure

Per tritare la cipolla si possono utilizzare diversi utensili: la grattugia per verdure, la mezzaluna o il mixer (o frullatore) che però io sconsiglio perché la velocità delle lame scalda la cipolla alterandone il sapore.

La cipolla può essere tritata più o meno finemente. Di solito è fine quando i pezzetti sono molto piccoli, 1-2 millimetri, mentre è grossolana quando i pezzetti sono più grandi (4-5 millimetri).
Se si utilizza la grattugia per verdure, si noterà che da un lato ha i fori grandi e dall'altro quelli piccoli. Ecco che sarà più facile regolarsi. Di seguito due immagini esplicative:

Grattugia per verdure  Grattugia per verdure e cipolla tritata

Sulla sinistra i fori sono più larghi e la cipolla viene tritata grossolanamente. Sulla destra i fori sono più stretti e la cipolla viene tritata finemente. Lo stesso risultato si può ottenere con una mezzaluna, nel qual caso però deve essere il proprio occhio ad aiutarci a capire quando è pronta.

Esistono anche dei tritatutto manuali, in cui è presente una vaschetta in cui mettere l'alimento che verrà tritato esercitando una serie di pressioni sull'estremità superiore dell'apparecchio. Di seguito alcuni modelli:

Tritatutto manuale  Tritatutto manuale

Sono utensili veramente comodi: essendo manuali non scaldano l'alimento come quelli elettrici, riducono al minimo gli scarti e fanno piangere di meno gli occhi. Oltre alla cipolla tritano benissimo anche aglio, erbette, spezie.

Prima di tritare la cipolla occorre pulirla eliminando la parte esterna di consistenza cartacea e tagliando le estremità. Non mettere le cipolle sotto l’acqua per mitigare il bruciore che provocano agli occhi, poiché questo influisce negativamente sul loro sapore.

Approfondimenti:



www.lospicchiodaglio.it