Trova ricetta

Pasta base per sofficini fatti in casa

    3.9/5 (7 voti)

    Ricette preparazioni di base Pasta e impasti

    Pasta base per sofficini fatti in casa


    La pasta base per sofficini fatti in casa è un impasto di farina, latte e burro con il quale si può preparare la sfoglia necessaria a confezionare i sofficini, piccoli calzoni ripieni che vengono poi passati nell'uovo, nel pangrattato e fritti o cotti al forno.

    Se si prepara la pasta base per sofficini fatti in casa con 200 g di farina si ottiene circa 400 g di pasta dalla quale si ricavano 12 sofficini di 10 cm di diametro, sufficiente mediamente per 4 persone.

    I sofficini fatti in casa che si prepareranno potranno anche essere congelati, prima della cottura, e conservati così per 3 mesi.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 240 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta vegetariana

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    Preparazione dell'impasto

    1. Mettere in una casseruola antiaderente il latte, il burro a tocchetti e un pizzico abbondante di sale.
    2. Portare sul fuoco e scaldare a fiamma bassa mescolando con un cucchiaio di legno finchè il burro non si scioglie.
    3. Alzare la fiamma fino a far quasi bollire il latte, quindi portare il pentolino fuori dal fuoco e unire la farina tutta insieme, sempre mescolando con il cucchiaio di legno. L'impasto deve rapprendere e staccarsi dai bordi della pentola.
    4. Portare il composto sulla spianatoia infarinata e finire di impastare. Attenzione: l'impasto è duro e caldo. Io per impastare utilizzo un tagliere flessibile in silicone che piego sull'impasto con le mani.
    5. Coprire l'impasto con la carta stagnola e farlo raffreddare.
    6. Stendere l'impasto con un mattarello nello spessore di un paio di millimetri al massimo.
    7. A questo punto siamo pronti per tagliare l'impasto con un coppapasta rotondo di circa 10-12 cm di diametro e farcire i nostri sofficini.


    Farcitura e cottura

    1. Mettere al centro di ogni sofficino il ripieno scelto, quindi chiudere a mezzaluna sigillando bene i bordi.
    2. Quando tutti i sofficini sono pronti procedere con la panatura passandoli prima nell'uovo sbattuto, poi nel pangrattato. Premete per far aderire il pane, ma non troppo per non rompere il sofficino, che è delicato.


    Cottura al forno

    1. Ungere una teglia da forno con un filo d'olio, da spargere in modo uniforme.
    2. Mettere i sofficini uno alla volta appoggiandoli sulla teglia e capovolgendoli in modo che si ungano su entrambi i lati. Se avete un'oliera spray sarà sufficiente spruzzare i sofficini da entrambi i lati e foderare la teglia con un foglio di carta da forno.
    3. Infornare a 180° C per circa 15 minuti circa girandoli a metà cottura. Se non si fossero ben dorati proseguire la cottura di qualche altro minuto.
    4. Spolverizzare con un po' di sale in superficie prima di servirli.


    Frittura

    1. Se si vogliono friggere, scaldare in un padellino abbondante olio di semi di arachide. Quando l'olio è ben caldo, 180°C, friggere i sofficini pochi per volta.
    2. Quando sono ben dorati ritirarli, farli scolare su carta da cucina, salare appena in superficie e servire.


    Suggerimenti di farcitura
    I sofficini possono essere farciti a piacimento, a seconda del gusto personale. Di seguito vi proponiamo però alcuni suggerimenti a cui corrispondono altrettante ricette :-)

    1. Sofficini ai formaggi
    2. Sofficini cotto e mozzarella
    3. Sofficini cotto, Brie e funghi
    4. Sofficini pomodoro e mozzarella
    5. Sofficini spinaci e mozzarella

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La pasta all'uovo, o pasta fresca in casa, è la base per la preparazione di lasagne, pasta ripiena, tagliatelle, tagliolini e tanti altri formati che arricchiscono la cultura gastronomica italiana, con piatti tipici per ogni regione. La pasta all'uovo più famosa è quella emiliana, ...



    La pasta di semola di grano duro trafilata al torchio è pasta preparata in casa partendo da acqua e farina, che viene poi trafilata attraverso un macchinario manuale oppure elettrico che si chiama torchio. Trafilare è il processo che consente di ottenere dall'impasto il formato di pasta che ...



    La pasta frolla classica è un impasto di base per la preparazione di biscotti e crostate. In questa versione è molto adatta alla preparazione delle torte farcite, perchè è più adatta a sostenere del peso e meno burrosa. Per i biscotti preferire la pasta frolla ...



    La pastella per frittelle è una pasta lievitata, molto aromatica, che gonfia in cottura per ottenere frittelle morbide dentro e croccanti fuori. E' adatta per essere condita con ingredienti quali scarola, spinaci, bietola, cipolle ma anche verdure a pezzi come i carciofi. Ottima anche con ...



    Il panettone salato è una preparazione gastronomica molto golosa con cui confezionare gustosissimi tramezzini con un ottimo effetto di presentazione. Il panettone salato è un antipasto che può accontentare tanti gusti, poichè ogni strato può essere riempito con una farcitura differente. Le farciture possono ...



    Gli gnocchi di patate sono una preparazione a base di patate schiacciate, uova e farina che vengono poi lessati e conditi in tanti modi diversi. Hanno forma tondeggiante e dimensione variabile a seconda che si vogliano preparare gnocchetti, di piccola dimensione solitamente non rigati, oppure ...



    14 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Roberta: non ho mai provato, ma penso che vengano bene. Fai un esperimento e poi fammi sapere!

    Roberta ha detto:
    Posso sapere gentilmente se si può utilizzare la farina0? Grazie

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Loredana Pecorella: ottimo condimento, bravissima!

    Loredana Pecorella ha detto:
    Ho provato ieri ha fare i sofficini con questa pasta io solitamente la facevo diversa..beh che dire..si sono mangiati pure la teglia..come ripieno ho utilizzato le verdure tipo melanzane zucchine pomodori e cipolle stufati in padella con un filo d'olio poi ho aggiunto provola grattugiata e 2cucchiai di bechamella...da leccare i baffi..grazie!

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Sharon: non so per quale motivo la ricetta era venuta tagliata... ho ripristinato il tutto, grazie per la segnalazione!

    Sharon ha detto:
    Ma quanto devono cuocere in forno?

    Barbara Farinelli ha detto:
    @daniela: bravissima!

    daniela ha detto:
    ho fatto i sofficini ai funghi sono venuti benissimo .....divorati

    Barbara Farinelli ha detto:
    @marina: controlla di aver rispettato le dosi indicate, l'impasto si è staccato bene dai bordi della pentola compattandosi?
    Quando lo stendi devi infarinare la spianatoia e se è troppo appicicoso aggiungi un pochino di farina.
    Attenzione quando impasti: l'impasto è duro e caldo. Io utilizzo un tagliere flessibile in silicone che piego sull'impasto con le mani.
    Prima di lavorarlo per ricavarne i sofficini fallo ben raffreddare.
    Riprova e mi saprai dire!

    marina ha detto:
    Ho seguito passo passo le istruzioni per fare i sofficini ma l'impasto è risultato appiccicoso e quindi non è stato possibile fare la sfoglia e poi ricavarne i sofficini. Dove ho sbagliato? Perché è risultato appiccicoso? Grazie per i consigli che mi invierete Marina

    14 commenti su 14
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web