Trova ricetta

Sofficini fatti in casa ai formaggi

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette secondi piatti formaggio

    Sofficini fatti in casa ai formaggi


    I sofficini fatti in casa ai formaggi sono dei piccoli calzoni ripieni che vengono poi passati nell'uovo, nel pangrattato e fritti o cotti al forno. Sono molto gustosi e piacciono solitamente a grandi e bambini. I sofficini fatti in casa ai formaggi si possono anche congelare, prima della cottura, per essere conservati fino a 3 mesi. Al momento di consumarli è sufficiente cuocerli come si farebbe con il prodotto fresco.

    Le calorie indicate sono per i sofficini ai formaggi cotti al forno. Se li friggiamo dobbiamo aggiungere mediamente 200 calorie a porzione.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 540 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora
    • si può preparare in anticipo

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGETARIANA

    Sei vegetariano e vuoi realizzare questa ricetta?

    Utilizza solo formaggi con caglio vegetale analoghi a quelli indicati in ricetta.


    PREPARAZIONE

    1. Spezzettare la mozzarella, strizzarla per eliminare l'acqua in eccesso, metterla sopra un paio di fogli di carta da cucina e asciugarla bene.
    2. Spezzettare il Gorgonzola.
    3. Grattugiare grossolanamente la caciotta o il Galbanino.
    4. Prendere l'impasto per i sofficini e stenderlo con il mattarello, su un tagliere infarinato, nello spessore di un paio di millimetri al massimo.
    5. Tagliare l'impasto con un coppapasta rotondo di circa 10 cm di diametro oppure con una tazza o un bicchiere di analoghe dimensioni.
    6. Mettere al centro di ogni sofficino qualche pezzettino di mozzarella, il gorgonzola e la caciotta. Aromatizzare con una grattugiata di noce moscata.
    7. Chiudere il sofficino a mezzaluna sigillando bene.
    8. Quando tutti i sofficini sono pronti procedere con la panatura.
    9. Mettere in un piatto le uova e sbatterle bene con una forchetta.
    10. Mettere in un altro piatto piuttosto ampio il pangrattato.
    11. Passare ogni sofficino prima nell'uovo e poi nel pangrattato premendo bene, ma delicatamente per non romperlo.
    12. Mettere tutti i sofficini su un tagliere e prepararsi alla cottura.


    Cottura al forno

    1. Ungere una teglia da forno con un po' d'olio in modo uniforme. Mettere i sofficini uno alla volta appoggiandoli sulla teglia e capovolgendoli in modo che si ungano su entrambi i lati. Se avete un'oliera spray sarà sufficiente spruzzare i sofficini da entrambi i lati e foderare la teglia con un foglio di carta da forno.
    2. Infornare a 180° C per circa 15 minuti circa girandoli a metà cottura. Se non si fossero ben dorati proseguire la cottura di qualche altro minuto.
    3. Spolverizzare con un po' di sale in superficie prima di servirli.


    Frittura

    1. Se si vogliono friggere, scaldare in un padellino abbondante olio di semi di arachide. Quando l'olio è ben caldo, 180°C, friggere i sofficini pochi per volta.
    2. Quando sono ben dorati ritirarli, farli scolare su carta da cucina, salare appena in superficie e servire.

    CONTORNO DI ABBINAMENTO IDEALE

    Insalata lattuga o gentile.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Per congelare i sofficini, disporli in un vassoio e riporlo in freezer. Attendere un'ora, che si saranno induriti, quindi riporli nei sacchetti freezer, in modo che occupino poco spazio. Ricordarsi di scrivere sul sacchetto la data di confezionamento, molto importante per valutare entro quando consumarli. Se ne preparate di vario tipo io vi consiglio di scrivere anche le farciture perchè una volta congelati sono tutti uguali!

    Attenzione, il tempo di preparazione indicato non tiene conto anche del tempo di preparazione della pasta, che è di circa mezz'ora. Si può anche preparare la sera prima e tenere in frigo fino al momento di utilizzarla.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La caprese è un'insalata a base di pomodori rossi e mozzarella fiordilatte. Qui ve la propongo come secondo piatto, ma può essere anche un antipasto dimezzandone le dosi. La caprese è un piatto tradizionale della cucina napoletana, il cui nome deriva da quello dell'isola ...



    La fonduta valdostana è un piatto tipico della Valle d'Aosta, che prevede di intingere crostini di pane in formaggio fuso posto all'interno di un apposito recipiente messo sopra una fonte di calore (di solito una candela), che lo mantiene in temperatura. Esistono allo scopo in ...



    Il tomino con insalatina di noci è un secondo piatto a base di formaggio alla piastra servito con un contorno di rucola, songino, noci e aceto balsamico. Il tomino con insalatina di noci è ottimo appena preparato, quando i tomini sono caldi e filanti. ...



    La panzanella croccante è una versione insolita della classica panzanella in cui il pane raffermo viene bagnato e utilizzato morbido, poichè viene cubettato e abbrustolito. La panzanella croccante che vi proponiamo ha pochi e semplici ingredienti, ma può essere arricchita secondo il gusto personale ...



    La caprese pomodorini e mozzarelline è una variante della classica caprese, preparata con le mozzarelline e i pomodorini tipo Pachino. Viene inoltre utilizzato l'aglio per aromatizzare i pomodori, oltre a basilico e origano. Io vi propongo la caprese pomodorini e mozzarelline come secondo piatto, ma può essere ...



    La caprese bufala e pomodorini è una variante della classica caprese, preparata con la mozzarella di bufala e i pomodorini tipo Pachino. Viene inoltre utilizzato l'aglio per aromatizzare i pomodori, oltre a basilico e origano. Io vi propongo la caprese bufala e pomodorini come secondo ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web