Questo sito contribuisce alla audience di

2-6/01/2010: Festa Nazionale della Befana

News Eventi passati

2-6/01/2010: Festa Nazionale della Befana

AD URBANIA, UN EVENTO CHE CALZA A PENNELLO

Dal 2 al 6 gennaio 2010 la cittadina marchigiana si trasforma nella casa della Befana, tra convegni, mostre, spettacolo e tanto divertimento.

 Tutta la magia dell'Epifania sarà ancora protagonista, ad Urbania dal 2 al 6 gennaio prossimi, della Festa Nazionale della Befana (www.labefana.com), che nella passata edizione ha attirato oltre 50mila visitatori.

Realizzata dalla ProLoco Casteldurante e dal Comune di Urbania con la collaborazione e il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Pesaro Urbino, della Comunità Montana Alto e Medio Metauro e le diverse associazioni di categoria, da quest'anno la kermesse vede la partecipazione fattiva anche dell'agenzia perugina Sedicieventi, nata dall'esperienza di Eurochocolate.

L'intera città di Urbania viene coinvolta nella realizzazione della festa, con centinaia di calze appese alle finestre, Vecchine con tanto di scopa che scendono dalla torre civica e dispensano doni ai più piccoli dall'immancabile sacco che si portano in spalla. Ed ancora mercatini con tante golosità come i prodotti al cioccolato firmati da Costruttori di Dolcezze, laboratori di ceramica per bambini, musica e gusto.

Come è ormai tradizione, anche quest'anno la befana di Urbania batterà più record contemporaneamente fra cui la calza e la sciarpa della befana più lunghe che esistano.

Il programma della Festa Nazionale della Befana 2010 si presenta, dunque, ricco di appuntamenti dedicati soprattutto ai più piccoli e di iniziative collaterali alla scoperta delle tradizioni locali. La kermesse diventa anche occasione per una visita alle bellezze della città e del territorio circostante, reso ancor più suggestivo dall'atmosfera magica del Natale appena trascorso e dell'Epifania.

Urbania si candida a livello internazionale ad ospitare la Casa della Befana non solo nei giorni dell'Epifania, ma tutto l'anno, così da far riscoprire a grandi e piccini sia l'aspetto folkloristico e tradizionale della festa, sia quello pedagogico, legato alla befana come colei che elargisce giochi e dolciumi in premio a chi è stato bravo durante l'anno, ma anche -per i più birichini- carbone e cenere.

di Barbara Farinelli, pubblicato il 14/12/2009


www.lospicchiodaglio.it