Questo sito contribuisce alla audience di

Tirare la sfoglia con la macchinetta

di Barbara Farinelli

Rubriche Scuola di cucina Pasta e impasti

Nel precedente articolo abbiamo visto come preparare la pasta all'uovo. Vediamo ora come si fa a tirarla con la macchinetta in sfoglia sottile, adatta per la preparazione di tagliatelle, tagliolini, lasagne, ma anche paste ripiene come tortellini, tortelloni, ravioli...

Tagliare un pezzo dalla sfoglia Al momento di stendere la sfoglia rimetterla sulla spianatoia e tagliarla in tanti pezzi quante sono le uova della pasta. Lavorarne uno alla volta tenendo ben coperti gli altri.
Appiattire la sfoglia
Appoggiare il pezzo di pasta sulla spianatoia, spargervi sopra un po' di farina ed appiattirlo con il palmo delle mani.
Il pezzo pronto per essere lavorato
Il pezzo per essere lavorato deve avere uno spessore di un centimetro, massimo due.
Infarinare la macchina per la pasta Cospargere con un velo di farina la macchina per la pasta.
Pulire la macchina
Passiamo ora alla pulizia della macchina per la sfoglia. Prendere un piccolo pezzettino di pasta.
Passare il pezzettino fra i rulli Passarlo ripetutamente fra i rulli della macchina, lungo tutta la loro lunghezza. Strofinare con un foglio di carta da cucina sotto i rulli.
Primo passaggio della pasta
Passiamo ora alla lavorazione della pasta. Posizionare i rulli della macchina sullo spessore più largo, quindi passare la pasta.
Ripiegare la pasta
Una volta passata, ripiegarla a libro in tre parti, facendole combaciare il più possibile, quindi ripassarla. Ripetere l'operazione un'altra volta. Infarinare leggermente la pasta se dovesse appiccicarsi ai rulli.
Ridurre di una tacca Ridurre di una tacca lo spazio fra i rulli.
Passare la sfoglia Pulirli con carta da cucina e passare la sfoglia.
Ripiegare nuovamente la sfoglia Ripiegare nuovamente in tre parti.
Far aderire i tre strati
Far aderire molto bene i tre stati ripiegati e passare la sfoglia. Ripetere un'altra volta l'operazione prima di ridurre lo spessore di un'altra tacca.
Proseguire con le operazioni spiegate fino ad arrivare all'ultima tacca.
La pasta stesa Stendere la pasta così ottenuta sulla spianatoia.
Tagliare le irregolarità Tagliare le estremità irregolari.
La pasta è pronta Ed ecco la pasta pronta per essere trasformata in lasagne, tagliatelle, tagliolini, tortellini, ravioli, ...


Per la preparazione delle lasagne è sufficiente tagliare le sfoglie della misura della lasagnera scelta. Per realizzare tagliatelle o tagliolini, se non si dispone dell'apposito inserto per la macchina della pasta, occorre arrotolare la sfoglia ed affettarla con un coltello affilato. Infarinarla bene affinché non si attacchi.

Approfondimenti:




www.lospicchiodaglio.it