Questo sito contribuisce alla audience di

Domanda sul brodo vegetale

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Ho notato che nella maggioranza dei vostri primi è incluso il brodo vegetale. Addirittura l'ho trovato per caso anche nelle ricette delle frittate. Perchè? E' necessario? Ho paura di non avere tempo ogni volta di prepararlo. E se lo dovessi congelare, usarlo di volta in volta temo potrebbe far male.

Manuela da Montesilvano


Risposta

Cara Manuela

Noi utilizziamo molto spesso il brodo vegetale come fondo di cottura per vari motivi. Innanzitutto permette di utilizzare meno condimento, il che rende la preparazione meno calorica e più salutare, pur mantenendo un ottimo sapore. In secondo luogo, qualche cucchiaio di brodo vegetale unito al fondo di cottura consente di mantenere sotto controllo la temperatura, impedendo così all'olio di raggiungere temperature elevate (il famoso "punto di fumo") che lo fa diventare dannoso.

Il brodo vegetale può essere sostituito dall'acqua, ma il risultato in termini di sapore non è lo stesso. Altrimenti devi utilizzare più olio nella preparazione dei piatti, in modo da avere il giusto fondo di cottura, aumentando però così l'apporto calorico della ricetta (1 cucchiaio d'olio contiene 90 Kcal) e dovendo porre più attenzione alla temperatura di cottura. A volte si può usare il vino (come ad esempio nei funghi trifolati) o la birra, che però hanno dei sapori particolari e un residuo zuccherino che deve ben adattarsi alla preparazione.

Il brodo vegetale non fa assolutamente male alla salute. Anzi. E' una base acquosa ricca di profumi che contiene vitamine e sali minerali e pochissime calorie (appena 4 per 100 ml di prodotto, un cucchiaio è praticamente ininfluente). Se non riesci a prepararlo tu, puoi anche usare quello granulare, purchè sia un prodotto di qualità, senza grassi idrogenati. Ce ne sono alcuni tipi costituiti soltanto da verdure liofilizzate e poco sale. Certo, se utilizzi un dado (che per essere solido richiede idrogenazione dei grassi) ricco di sale e conservanti sicuramente bene non fa. Occorre leggere attentamente l'etichetta e acquistare un buon prodotto. Se invece vuoi prepararlo tu (il sapore è nettamente migliore) puoi congelare il brodo, anche in cubetti nelle vaschette del ghiaccio.

Nelle frittate il brodo serve soltanto per la cottura di un ingrediente che ne fa parte: i carciofi o le cipolle, ad esempio. Se prendi una frittata senza verdura (come ad esempio quella al prezzemolo, alle patate o le omelette) vedrai che non appare.

La nostra scelta è quindi dettata dal desiderio di proporre ricette gustose, ma anche sane e dal giusto apporto calorico, semplici da preparare, adatte alla cucina di tutti i giorni, per mangiare in modo salutare senza rinunciare ai sapori. Naturalmente con delle eccezioni: abbiamo anche preparazioni che hanno come base molto olio, oppure il burro. Ognitanto uno strappo alla regola fa bene all'umore e non nuoce alla salute.

Un caro saluto
Barbara Farinelli

www.lospicchiodaglio.it