Questo sito contribuisce alla audience di

Setacciare la ricotta

di Barbara Farinelli

Rubriche Scuola di cucina Le basi

Con la pubblicazione della ricetta del ciambellone ricotta e gocce di cioccolato mi sono arrivate tantissime mail di lettori che mi chiedono... ma come si fa a setacciare la ricotta??? In effetti a volte dei procedimenti che possono apparire semplici a chi è "addetto ai lavori" possono risultare un po' strani per chi si avvicina per le prime volte ad alcune preparazioni.

Marina da Bologna scrive:
Ma per setacciare la ricotta si deve fare come con la farina? Ma mica ci passa dai fori!
In effetti è proprio così. Si fa come con la farina, anche se il setaccio deve avere maglie più grandi e bisogna un po' "aiutare" la ricotta, che altrimenti non passerebbe. Vedremo in dettaglio dopo.

Mario da Napoli dice invece:
Ma a cosa serve setacciare la ricotta?
Serve a renderla più soffice e cremosa. In questo modo è più adatta alla preparazione di dolci e creme.

Infine chiudiamo con Francesca, Siciliana, che dice:
La ricotta che uso io è molto granulosa. Basterà setacciarla?
Per le ricotte più granulose meglio passarle al setaccio due volte. Si otterranno così migliori risultati.


Ma vediamo ora in dettaglio come si fa.


La ricotta da setacciare Ecco la nostra ricotta da setacciare. Quella che ho scelto io non è particolarmente granulosa, ma il processo si adatta ad ogni tipo di ricotta.
Il setaccio ideale Il setaccio ideale ha delle maglie non troppo fini ed una forma adatta ad essere appoggiato su una ciotola, nella quale cadrà la ricotta setacciata. Se il setaccio ha maglie piuttosto fini si farà più fatica.
Spatola o cucchiaio Per spingere la ricotta attraverso il setaccio l'ideale è una spatola piatta, come quella della foto. Se non l'avete (ma vi assicuro che è comodissima per tantissime preparazioni) potete utilizzare un cucchiaio.
Il setaccio sopra la ciotola

Il mio setaccio è appunto uno di quelli da appoggio. In questo caso mettete sotto una ciotola, meglio se di misura, così il setaccio non si muove e si fa meno fatica.
Mettere la ricotta nel setaccio Mettere la ricotta nel setaccio. Se è molta è meglio dividerla a metà e setacciarla un po' alla volta. Io mi trovo bene con porzioni da 200-250 grammi alla volta.
Setacciare la ricotta A questo punto, utilizzando la spatola piatta, spingere la ricotta attraverso il setaccio.
Spatolare la ricotta Continuare a spatolare fintanto che non sarà tutta passata attraverso le maglie.
Setacciare la ricotta con il cucchiaio Se non avete la spatola, ma usate il cucchiaio, la procedura è la stessa. Utilizzare naturalmente la parte convessa. Ci vorrà un po' più di tempo, ma il risultato è il medesimo.
Raccogliere la ricotta rimasta sotto il setaccio Quando avrete setacciato tutta la ricotta mettere nella ciotola anche quella che sarà rimasta attaccata sotto al setaccio. Per farla cadere aiutatevi con la spatola o con il cucchiaio.
La ricotta setacciata Infine mescolate la ricotta setacciata per amalgamare. Se è diventata bella cremosa e soffice va bene così, altrimenti ripassatela una seconda volta.


Ora la ricotta è pronta per preparare squisiti dolci, creme o gustosi condimenti.

Approfondimenti:




www.lospicchiodaglio.it