Quel senso di gonfiore che proprio non va via

di Dott.ssa Letizia Saturni

Rubriche II nutrizionista risponde Problemi di gonfiore

Domanda

Gentile dottori,

ho 48 anni e da diverso tempo avverto un senso di gonfiore e pienezza subito dopo ogni pasto. Soffro da sempre di disturbi gastrointestinali ma ciò che mi preoccupa veramente è il meteorismo. Ho assunto diversi farmaci (prescritti dal mio medico) ma, visto che non c'è stato nessun miglioramento, ho deciso di provare prodotti naturali… come il carbone vegetale, il cumino, il finocchio, ma i risultati sono davvero scarsi, probabilmente sbaglio tutto, perché ho sempre fame e il meteorismo è più accentuato al risveglio e dopo ogni pasto. Le chiedo cortesemente un consiglio e una giusta dieta… non capisco più quali sono i cibi che realmente mi fanno stare male e quindi da evitare.

Sono ghiotta di frutta ma ahimè ho dovuto già rinunciare a banane, ciliegie, castagne, uva, mele, albicocche, pesche e inoltre piselli, minestrone, dolci, fagioli e cereali. Ma allora mi chiedo: cosa mangio?
Mi è stata consigliata la papaia oppure rimedi omeopatici come Argentum Nitricum 15ch . Lei cosa ne pensa?

Sono confusa ma soprattutto avvilita, ho un immenso bisogno del suo aiuto.
Mi aiuti la prego!
Grazie.
Fiorella da Merano


Risposta

Salve Fiorella,

effettivamente il meteorismo è uno dei fastidi più pesanti. Non sarei così drastica nell'attuare una dieta ad eliminazione come lei sta facendo; piuttosto cercherei prima di tutto di capire la causa.

Il meteorismo si manifesta con la sensazione di pancia gonfia, associata a fastidio e talvolta a dolore. Le condizioni che possono portare al meteorismo sono numerose, le principali sono:

  • aumento dell'aria ingerita o aerofagia: è rappresentata dall'eccessiva introduzione di aria, specie durante i pasti, che può essere causa di meteorismo;
  • iperproduzione di gas dovuta alla composizione dell'alimento (fagioli, lenticchie, ceci, dolcificanti artificiali, bibite gassate, ecc);
  • condizioni patologiche dell'apparato digerente, come colon irritabile o contaminazione batterica dell'intestino tenue...
  • intolleranze alimentari, ad esempio al lattosio, al glutine o ad alcuni zuccheri, causano fermentazioni anomale con iperproduzione di gas e quindi meteorismo.


Due sono i gruppi di consigli. Il primo gruppo riguarda norme comportamentali da seguire quando si mangia:

  • masticare lentamente;
  • evitare le abbuffate;
  • mangiare in un ambiente rilassante, senza parlare troppo tra un boccone e l'altro;
  • evitare di succhiare con la cannuccia e/o fumare durante i pasti;


Un secondo gruppo di suggerimenti riguarda indicazioni dietetiche specifiche:

  • seguire una dieta equilibrata che consenta di mantenere il peso forma,
  • mangiare la frutta zuccherina lontano dai pasti, soprattutto in caso di colite fermentativa;
  • evitare le fritture ed i cibi molto grassi;
  • evitare combinazioni alimentari particolarmente sfavorevoli: carne e formaggi; uova e legumi; pasta o pane associata a molta carne;
  • per prevenire il meteorismo limitare il consumo di the, alcol, bevande gassate e più in generale di tutti quegli alimenti che contengono aria (panna montata, pasta sfoglia, ecc);
  • evitare i dolcificanti che contengono polialcoli (mannitolo, sorbitolo, xilitolo);
  • evitare l'eccesso di fruttosio;
  • evitare i cibi che contengono aria: panna montata, frappé, bevande gassate, zabaione, cappuccino.


I farmaci risolvono solo il sintomo e anche l'omeopatia agisce a questo livello, quindi il mio consiglio è capire la causa.

Cari saluti
Dott.ssa Letizia Saturni

www.lospicchiodaglio.it