Cipolline all'aceto balsamico

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette contorni

    Cipolline all'aceto balsamico


    Le cipolline all'aceto balsamico sono un contorno a base di cipolline borettane, dalla caratteristica forma piccola e schiacciata, cotte nel brodo e glassate con l'aceto balsamico.

    Le cipolline all'aceto balsamico sono un ottimo contorno per i piatti a base di carne. Sono facili da preparare, ma richiedono una laboriosa operazione di pulizia, che però sarà ampiamente ripagata dal loro sapore. Se volete si trovano anche già spellate, nel banco frigo. Perdono un po' di sapore, rispetto a quelle con la buccia, ma sono un buon compromesso per chi ha poco tempo :-)

    INGREDIENTI

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 120 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    • Sbucciare le cipolline e sciacquarle sotto acqua fresca corrente.
    • In una padella versare l'olio e mettere le cipolline. Accendere il fuoco e far rosolare per un paio di minuti a fiamma vivace.
    • Aggiungere il brodo caldo, un pizzico di sale e cuocere a fuoco basso per 25-30 minuti girando di tanto in tanto. Il tempo di cottura esatto dipende dalla dimensione delle cipolline, che devono risultare morbide, ma non sfaldarsi.
    • A fine cottura, alzare la fiamma, unire l'aceto balsamico, un pizzico di zucchero e far caramellare per uno-due minuti a fiamma vivace.
    • Servire calde o tiepide.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne, pesce o formaggi.

    STAGIONE

    Luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Se avanzano si conservano ottimamente per un paio di giorni in frigorifero, ben coperte. Al momento di gustarle lasciarle almeno mezz'ora a temperatura ambiente, oppure riscaldarle brevemente in padella o nel microonde.


    www.lospicchiodaglio.it


    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web