Trova ricetta

Scarola alla napoletana

    4.6/5 (11 voti)

    Ricette contorni

    Scarola alla napoletana


    La scarola alla napoletana è il contorno invernale della mia infanzia. La preparava prima la nonna, poi la mamma... e ora la preparo io :-) Come quasi tutte le ricette partenopee, ne esistono tante varianti. In quella della mia famiglia ci sono olive schiacciate, acciughe e pinoli, ma la tradizione vuole che ci si possa mettere anche capperi, uvetta, peperoncino e ci sono varie discquisizioni sul tipo di olive da utilizzare. Provate le varie versioni e decidete quella che vi piace di più :-)

    La scarola alla napoletana è ottima come contorno, ma anche come ripieno da torta salata o da frittata. La sua preparazione segue le feste natalizie, ma è ottima sempre. Si accompagna bene a tutti i tipi di carne.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 190 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGAN

    Sei vegan e vuoi realizzare questa ricetta?

    Omettere l'acciuga.


    PREPARAZIONE

    1. Pulire la scarola selezionando le foglie e sciacquandole sotto acqua corrente.
    2. Rimuovere la parte più coriacea dei gambi e i filamenti e tagliare le foglie a metà in modo che non siano troppo lunghe.
    3. Lessare le foglie di scarola in abbondante acqua salata per 5 minuti. Tenere la pentola scoperta e mescolare di tanto in tanto, così rimangono belle verdi e perdono l'amaro.
    4. Quando cotta, mettere la scarola in un colino e premere bene con un cucchiaio in modo da strizzarla e levare così gli ultimi residui di acqua.
    5. Snocciolare le olive.
    6. Scolare i filetti di acciuga e tritarli a coltello piuttosto finemente.
    7. In una padella mettere l'olio, l'aglio spellato e il trito di acciughe.
    8. Portarla la padella sul fuoco e far rosolare a fuoco basso. L'aglio deve dorare e le acciughe quasi sciogliere, ma non bruciare. Tenere sotto controllo la cottura e mescolare spesso con un cucchiaio di legno.
    9. Alzare la fiamma, unire la scarola e mescolare bene utilizzando delle pinze da cucina.
    10. Unire le olive, i pinoli e continuare a cuocere e mescolare.
    11. In tutto la cottura deve durare 4-5 minuti, il tempo che evapori il fondo di cottura e la scarola si insaporisca.
    12. Attendere quasi la fine della cottura per assaggiare, regolare di sale e unire una generosa macinata di pepe.
    13. E' ottima sia calda, sia tiepida.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne o di uova.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli, basandosi su una ricetta di nonna Maria e mamma Angela. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Per la preparazione della scarola alla napoletana serve una padella dal fondo spesso e uniforme, con una buona antiaderenza. Per mescolare vanno usate pinze da cucina in silicone, in modo da non graffiarla. Io ho usato una padella FineGress Moneta: veramente ottima!

    I suggerimenti di barbara

    Se avanza si conserva un paio di giorni in frigorifero. Ottima a temperatura ambiente o brevemente riscaldata in padella.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I funghi gratinati sono gustosissimi funghi trifolati che vengono gratinati nel forno cosparsi di Parmigiano Reggiano. Possono essere un contorno, ma anche un ripieno per una torta salata o per un'omelette. I funghi gratinati si possono preparare, oltre che con gli champignon, anche con ...



    I broccoli gratinati sono broccoli lessati o cotti a vapore e gratinati nel forno con Parmigiano Reggiano. E' una ricetta semplice e golosa, da realizzare anche per recuperare in modo fantasioso dei broccoli avanzati dal giorno prima. I broccoli gratinati sono ottimi in accompagnamento ...



    I piselli al prosciutto sono un contorno semplice da preparare, saporito, che ben si sposa con tantissimi piatti. Per questo sono molto diffusi e preparati in tante regioni in Italia, ma anche all'estero. Per la preparazione dei piselli al prosciutto si possono usare i ...



    I funghi alla griglia sono un contorno molto semplice da preparare, gustoso e adatto ad accompagnare non solo secondi piatti in genere, ma anche da utilizzare come condimento per un'insalata di riso, di pasta o nella farcitura di un panino. I funghi alla griglia ...



    I pomodori gratinati sono un contorno tipicamente estivo, preparato con i pomodori San Marzano cotti nel forno con un ripieno di aglio, prezzemolo e pangrattato. Sono ottimi appena preparati, ma anche tiepidi. I pomodori gratinati così preparati si conservano per un giorno in frigorifero, ...



    Le cipolline con radicchio in agrodolce sono un contorno tipico del periodo autunnale e invernale, quando troviamo il radicchio rosso di Treviso, dalla sua forma tipicamente allungata e il caratteristico sapore amarognolo che ben contrasta con il dolce delle cipolle borettane. Le cipolline con ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web