Trova ricetta

Galletto alla brace

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette secondi piatti carne

    Galletto alla brace


    Il galletto alla brace è una ricetta per cucinare il galletto al barbecue per ottenerlo bello croccante fuori e morbido e succoso dentro.

    Per la preparazione del galletto alla brace è necessario marinare il galletto per almeno mezz'ora, ma se avete la possibilità tenete il galletto a marinare per un paio di ore prima di cuocerlo, sarà ancora più saporito!

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 250 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta light
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    Per la marinata

    Per completare la preparazione

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Preparare la marinata con le dosi indicate di olio e vino a cui aggiungere il rosmarino tritato, l'aglio spellato ed affettato ed una macinata di pepe.
    2. Sciacquare accuratamente il galletto, bruciare su fiamma viva eventuali piume residue ed asciugarlo accuratamente. Metterlo in una pirofila assieme alla marinata, girarlo più volte affinchè si impregni bene, aiutarsi con un pennellino per arrivare alle zone più incavate. Coprire la pirofila con alluminio o pellicola trasparente e lasciarlo a insaporirsi intanto che si prepara la brace.
    3. La brace ideale per cuocere la carne sarà pronta quando la fiamma rossa del fuoco si attenua ed una velatura bianca appare sui tizzoni ardenti. E' questo il momento di mettere la griglia sul fuoco a riscaldare, per poi pulirla con uno spazzolino di ferro, un raschietto o più semplicemente con qualche pezzo di carta da cucina, facendo molta attenzione a non bruciarsi.
    4. Una volta messa sulla brace, spennellare la carne con la marinata.
    5. Per una cottura ottimale, scottare la carne per il primo minuto mettendola molto vicino alla brace, quindi alzarla per i minuti successivi. Girarla di tanto in tanto facendo attenzione a non pungerla. Complessivamente la cottura durerà 15-20 minuti circa.
    6. A fine cottura salare e servire immediatamente con olio a crudo.

    CONTORNO DI ABBINAMENTO IDEALE

    Insalata fresca.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Se avanza è possibile sfilettarlo rimuovendo la pelle e gli ossicini e condirlo in una ciotola con olio, sale, pepe e succo di limone. Si possono anche aggiungere funghi afettati, sedano e scaglie di Parmigiano.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    L'insalata di carne è una tipica ricetta da recupero, che nasce per riciclare della carne avanzata, come ad esempio del pollo al forno, il cappone con il quale si è fatto il brodo o del bollito. L'insalata di carne si gusta fredda, basta lasciarla ...



    Il pollo allo zafferano è un secondo piatto a base di pollo speziato con zafferano, curry, salsa di soia, aglio e cipolla. Grazie alla lenta cottura in padella rimane morbido e succoso all'interno e dolcemente glassato all'esterno. Essendo cotto senza pelle, è leggero e poco ...



    Le cotolette sono fettine panate e fritte nell'olio, nella loro versione più semplice. Si può utilizzare la carne di vitello, manzo, maiale o pollo e tacchino che viene poi passata nell'uovo e nel pangrattato. La nostra versione delle cotolette prevede una panatura particolare, preparata ...



    L'arrosto di tacchino ai carciofini è un secondo piatto leggero e molto veloce da preparare, adatto a un pranzo fuori casa, come ad esempio al lavoro. Accompagnato da crostini di pane si può gustare anche come piatto unico. L'arrosto di tacchino ai carciofini si ...



    I sofficini fatti in casa cotto e mozzarella sono dei piccoli calzoni ripieni che vengono poi passati nell'uovo, nel pangrattato e fritti o cotti al forno. Sono molto gustosi e piacciono solitamente a grandi e bambini. I sofficini fatti in casa cotto e mozzarella si possono ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Gabriele: l'alluminio va usato per coprire il contenitore, non a contatto con il galletto. Ora lo specifico meglio. Non credo però che il vino sia sufficientemente acido da sciogliere l'alluminio. In genere si sconsiglia di tenerlo a contatto con alimenti molto acidi, come il succo di limone o l'aceto. Chiederò al nostro chimico di fiducia e ti farò sapere :-)

    Gabriele ha detto:
    Non si può marinare nulla e poi coprire l'alluminio.
    L'acido lo scioglierebbe

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web