Trova ricetta

Mantovana

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette frutta e dolci

    Mantovana


    La torta mantovana è un dolce molto diffuso in Toscana, soprattutto nella zona di Prato. Ha una pasta soffice, molto profumata, ricca di mandorle, burro e abbondantemente cosparsa di zucchero a velo.

    La torta mantovana si consuma tutto l'anno, ma in alcune zone (come ad esempio nel ferrarese) è tipica del periodo pasquale.

    INFORMAZIONI

    • 12 persone
    • 380 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta vegetariana
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Tritare grossolanamente le mandorle mettendole in uno strofinaccio e pestandole con il batticarne, oppure pestandole nel mortaio.
    2. In una ciotola setacciare la farina ed il lievito, miscelandoli.
    3. In una capace terrina far ammorbidire il burro lavorandolo con una forchetta. Montarlo quindi con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.
    4. Unire lo zucchero, un cucchiaio alla volta, fino ad incorporarlo al burro. Quando si è ottenuto un composto omogeneo, unire i tuorli uno alla volta, quindi le uova intere, sempre una alla volta.
    5. Unire quindi il composto di farina e lievito fino ad ottenere una crema densa. Lavorarla accuratamente e dolcemente.
    6. Imburrare uno stampo da 24-26 cm, infarinarlo, soffiare via le eccedenze e versarvi dentro l'impasto, che deve risultare abbastanza sodo. Utilizzare un cucchiaio di legno per livellare la superficie, quindi cospargere con le mandorle.
    7. Infornare per 40-45 minuti nel forno preriscaldato a 170°C, prolungando di qualche minuto la cottura se infilzando la torta con uno stecchino non ne esce completamente asciutto.
    8. A fine cottura, spegnere il forno e socchiudere leggermente lo sportello. Lasciare 2-3 minuti in questa posizione, quindi sfornare il dolce.
    9. Quando la torta si è intiepidita sformarla e metterla in un piatto da portata. Decorare spolverizzandola di zucchero a velo passato attraverso un setaccio.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Nella preparazione di questa torta io preferisco unire le mandorle non spellate. Chi non gradisce la pellicina esterna può però utilizzare quelle spellate.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La torta mantovana è un dolce molto diffuso in Toscana, soprattutto nella zona di Prato. Ha una pasta soffice, molto profumata, ricca di mandorle, burro e abbondantemente cosparsa di zucchero a velo. La torta mantovana si consuma tutto l'anno, ma in alcune zone (come ...



    Le linguette con granella di zucchero sono dei deliziosi biscottini particolarmente dolci, molto indicati per essere serviti con il tè, ma ottimi anche tuffati nel latte caldo. Le linguette con granella di zucchero si possono conservare per una settimana circa in una scatola di latta, ...



    La ciambella alle nocciole è un dolce semplice da preparare, a base di nocciole tostate. E' ottima fra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, quando si trovano le nocciole appena colte, particolarmente profumate, croccanti e ricche di sapore. La ciambella alle nocciole si conserva per ...



    I cookies sono tipici biscotti americani dall'aspetto molto caratteristico, arricchiti da gocce di cioccolato, dalla consistenza particolare detta "chewy", ovvero morbida e leggermente elastica. Ci sono numerosissime ricette per la preparazione dei cookies, vi proponiamo la nostra, non troppo elaborata, anche se richiede un po' ...



    Il dulce de leche, o dolce di latte, è un dolce a base di latte, che viene zuccherato e condensato sul fuoco a fiamma bassa. Il dulce de leche è gustato al cucchiaio, spalmato su pane tostato o fette biscottate, ma anche utilizzato per guarnire ...



    I biscotti di Natale che vi propongo in questa ricetta sono semplicissimi biscotti di pasta frolla tagliati con soggetti che ricordano il Natale e decorati con ghiaccia reale bianca, compatta e fine, che dona a questi biscotti un aspetto giocoso e raffinato. I biscotti ...



    La cicerchiata è un dolce tipico di Carnevale, riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tradizionale per l'Abruzzo, le Marche ed il Molise, ma molto diffuso anche in Umbria e nel Lazio. L'impasto e la preparazione della cicerchiata sono molto simili a quello degli struffoli napoletani, che vengono ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @daniela: hai per caso aperto il forno durante la cottura? Perchè non va mai fatto, fino allo scadere del tempo. In alternativa può essere stato un problema del forno (temperatura troppo elevata perché il termostato non funziona bene, temperatura non omogenea, resistenze che si sono spente o che non funzionano bene) o del lievito (bustina già aperta da un po'? Lievito vecchio? Oppure ha preso umidità?). Il mio consiglio è di prestare attenzione a tutti questi fattori e riprovare.

    Altri fattori da tener ben presenti sono:

    Durante la cottura
    - Non tenere nessun altro recipiente dentro al forno (nemmeno la leccarda).
    - Metti la torta nella zona medio bassa.
    - Abbassa la temperatura del forno.
    - Forno non ventilato, ma statico.

    Durante la lavorazione
    - Gli ingredienti che si conservano in frigo devono essere a temperatura ambiente. Tirarli fuori almeno un'ora prima di preparare la torta.
    - E' molto importante la fase di lavorazione del burro con lo zucchero. Il burro deve essere molto ben ammorbidito, va lavorato molto bene prima da solo e poi con lo zucchero.

    Non scoraggiarti e riprova!

    daniela ha detto:
    Ciao! Ho provato a fare la mantovana, seguendo le istruzioni passo passo... sembrava tutto perfetto, la torta era bella dorata e stava gonfiando in forno in modo uniforme, poi ad un certo punto, metà cottura circa, ha cominciato a sgonfiarsi, prima da una parte, poi dall'altra, poi anche al centro! Sono rimasti belli alti solo i bordi :((( Qualcuno sa dirmi come mai? :((( Io non sono molto brava con i dolci, però uffa ce l'avevo messa tutta!! :(((

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web