Trova ricetta

Tranci di salmone al vino

    3.0/5 (13 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Tranci di salmone al vino


    I tranci di salmone al vino sono gustosi tranci di salmone cotti in padella con un trito di aglio, prezzemolo e vino bianco secco. La cottura lenta e delicata permette di mantenere sapore e morbidezza.

    I tranci di salmone al vino si conservano per un giorno in frigorifero, ben coperti. Prima di gustarli è bene però lasciarli per una mezz'ora a temperatura ambiente.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 320 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta light
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Lavare velocemente i tranci di salmone sotto acqua fresca corrente.
    2. Se presenti, togliere le squame dalla parte con la pelle. Asciugarli tamponando con carta da cucina.
    3. Passare un dito sulla carne del salmone e con una pinzetta togliere eventuali spine.
    4. Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente assieme all'aglio spellato. Io uso la mezzaluna su un tagliere.
    5. Mettere in una padella antiaderente l'olio, il trito di aglio e prezzemolo e portarla sul fuoco.
    6. Far soffriggere il trito a fiamma bassa, facendo molta attenzione all'aglio, che si deve appena dorare, ma non bruciare.
    7. Unire i filetti di salmone e farli cuocere due minuti dal primo lato. Girarli delicatamente e far cuocere per altri 2 minuti.
    8. Versare il vino, unire un pizzico di sale, una macinata di pepe e cuocere per 8-10 minuti a fiamma media coperto.
    9. A metà cottura girare per un'ultima volta.
    10. Di tanto in tanto scopertchiare, raccogliere con un cucchiaio il fondo di cottura e cospargere il salmone in superficie.
    11. Servire irrorando con il fondo di cottura.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il baccalà al forno con patate e olive è una ricetta salentina che si trova spesso preparata fra le province di Lecce e Brindisi, con alcune varianti anche importanti sul tipo di pomodoro, la varietà di patate, l'utilizzo di alcune spezie piuttosto che altre. Qui vi passo ...



    Il merluzzo al forno con patate è un secondo piatto di pesce con contorno, che cuoce nel forno, in modo molto semplice. Oltre al merluzzo si può usare anche il nasello e, in assenza del pesce fresco, si può usare quello congelato. Il merluzzo ...



    La grigliata di pesce è un misto di mare composto da pesci, molluschi e crostacei che vengono opportunamente preparati, conditi e messi sulla brace a cuocere. Poiché la composizione di una buona grigliata di pesce dipende molto dal gusto personale, in questa ricetta vi ...



    Il rombo gratinato con zucchine è un secondo piatto a base di pesce veloce da preparare, semplice, leggero e molto gustoso. Se poi vi fate preprare i filetti dal pescivendolo è ancora più facile! Se invece volete cimentarvi è necessario, con un coltello ben affilato, ...



    I calamaretti fritti sono un secondo piatto di pesce veramente squisito, adatto ai momenti di festa, ottimo se preparato nel periodo in cui i calamari sono di stagione, ovvero fra metà settembre e fine gennaio. I calamaretti fritti per essere gustati al meglio devono ...



    Le frittelle al baccalà sono gustose frittelle di pasta lievitata al cui interno vengono mescolati baccalà, aglio, prezzemolo e olive nere. Le frittelle al baccalà sono ottime come secondo piatto in accompagnamento a insalata. Per prepararle si possono utilizzare anche gli scarti di baccalà, le ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato