Trova ricetta

Orata con pomodori, olive e scalogni

    3.6/5 (7 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Orata con pomodori, olive e scalogni


    L'orata con pomodori, olive e scalogni è una ricetta a base di pesce semplice da realizzare, ma saporita e capace di mettere bene in evidenza il sapore tipico e caratteristico dell'orata. La cottura nel cartoccio, inoltre, mantiene le carni morbide, succose e concentra i sapori.

    Se dovesse avanzare, sfilettare l'orata e metterla in un piatto assieme a pomodori, olive e scalogni eventualmente rimasti. Condirla con olio, limone, sale e pepe. Ben coperta si conserva in frigorifero per un paio di giorni circa. Prima di consumarla è bene però lasciarla almeno per mezz'ora a temperatura ambiente. Non riscaldarla, prenderebbe un cattivo sapore.


    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 380 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta light
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Preriscaldare il forno a 200° C.
    2. Lavare i pomodori sotto acqua fredda corrente ed inciderli in modo che la buccia non scoppi durante la cottura.
    3. Snocciolare le olive.
    4. Pelare gli scalogni e separarli in due parti. Solitamente sono già divisi naturalmente, se non lo fossero tagliarli in due.
    5. Lavare le orate sotto acqua fredda corrente, eviscerarle e squamarle.
    6. Mettere in ciascuna pancia uno spicchio d'aglio spellato e affettato, un pizzico di sale, un filo d'olio di oliva, un rametto di rosmarino ed una macinata di pepe.
    7. Preparare un pezzo di carta stagnola piuttosto grande per ogni pesce e preparare i cartocci.
    8. Ungere la base della stagnola con un filo d'olio e appoggiarvi un'orata.
    9. Disporre tutto intorno una porzione di pomodorini, olive, scalogni e l'aglio vestito (non spellato).
    10. Condire con un filo d'olio, un pizzico di sale, una manciata di origano ed una macinata di pepe.
    11. Chiudere il cartoccio sovrapponendo un altro foglio di carta stagnola e sigillando bene i bordi. Fare attenzione a non schiacciarlo per non toccare il contenuto, altrimenti potrebbe attaccarsi al pesce.
    12. Preparare così tutti i cartocci necessari per la preparazione della ricetta.
    13. Infornare per 30 minuti.
    14. Si possono portare in tavola direttamente i cartocci, da aprire al momento, oppure mettere pesci e verdure direttamente nei piatti.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I calamaretti fritti sono un secondo piatto di pesce veramente squisito, adatto ai momenti di festa, ottimo se preparato nel periodo in cui i calamari sono di stagione, ovvero fra metà settembre e fine gennaio. I calamaretti fritti per essere gustati al meglio devono ...



    I tranci di salmone al vino sono gustosi tranci di salmone cotti in padella con un trito di aglio, prezzemolo e vino bianco secco. La cottura lenta e delicata permette di mantenere sapore e morbidezza. I tranci di salmone al vino si conservano per un ...



    Il salmone e gamberi al cartoccio è una ricetta di pesce che mette insieme in un cartoccio aromatico un filetto di salmone, code di gambero, limone, aglio e bacche di pepe verde. La cottura avviene in ambiente umido, nel forno, per mantenere sapore e morbidezza. ...



    Le orate alla brace sono un secondo piatto a base di pesce, leggero e gustoso, cotto sulla brace. Con la stessa ricetta è possibile preparare altri pesci da porzione come pagelli, branzini, cefali, dentici, rombi, sardine.   Le orate alla brace sono ottime servite con un contorno di ...



    Gli involtini di melanzane e pesce spada sono un secondo piatto tipico della cucina siciliana, dove il sapore unico delle melanzane si sposa con quello del pesce spada e dei pinoli. Se trovate della buona uvetta, di qualità, potete aggiungerla agli ingredienti. I siciliani la ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web