Questo sito contribuisce alla audience di

Fiore sardo

Ingredientilatticini e formaggi

Fiore sardo

CARATTERISTICHE

Il Fiore sardo è un formaggio italiano D.O.P. di latte pecorino, a pasta dura, crudo e stagionato. A seconda del periodo di stagionatura abbiamo due tipi di Pecorino:

  • Da tavola: stagiona per un periodo massimo di tre mesi. Ha sapore intenso, molto profumato, leggermente affumicato. La crosta è marrone o verde scuro, molto dura, la pasta è bianca, compatta e friabile, con presenza di rare occhiature.
  • Da grattugia: stagiona per almeno sei mesi. Ha un sapore più intenso e piccante. La crosta è marrone o verde scuro, molto dura, la pasta è bianca tendente al paglierino, più compatta della versione da tavola, che tende a formare scaglie.

La forma è di medie dimensioni, cilindrica a facce piane, con lo scalzo leggermente convesso.
È molto conosciuto anche con il nome di "Gavoi", luogo dove se ne ha la maggior produzione.

STAGIONE

Tutto l'anno

MESE MIGLIORE

-

PROPRIETÀ NUTRITIVE

I valori nutrizionali del Fiore Sardo sono importanti per l'apporto di proteine di elevata qualità biologica, calcio altamente assimilabile e vitamine B1, B2, PP ed A. Contiene inoltre buone quantità di sodio, potassio e fosforo.
La quantità di lipidi presente è del 35% circa.

PARTE EDIBILE

90 %

CALORIE

411 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

Accertarsi che sia contrassegnato dal marchio D.O.P.

COME CONSERVARE

Per la conservazione del Fiore sardo è bene riporlo frigorifero in una formaggiera, preferibilmente con il piatto in legno. Per mantenerlo morbido più a lungo avvolgerlo in carta stagnola.

COME PULIRE

Rimuovere la crosta con un coltello. Se si forma della muffa, eliminarla accuratamente senza gettare tutto il pezzo.

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

-

DOSI PER PERSONA

50 g

NOTE

-

APPROFONDIMENTI

-


www.lospicchiodaglio.it