Questo sito contribuisce alla audience di

Olive

di Barbara Farinelli

Rubriche La posta dei lettori Pulire, conservare

Domanda

Buongiorno, innanzitutto volevo complimentarmi per il vostro sito, veramente geniale e di gran aiuto!
Vi scrivo per avere dei chiarimenti... avendo raccolto olive nere direttamente dalla pianta, vorrei sapere come posso conservarle e come si fa ad essiccarle!
Grazie per la cortese attenzione.

Saluti
Genny da Bologna


Risposta

Gent.ma Genny
Sono Barbara della redazione dello spicchio d'aglio, grazie innanzitutto per averci scritto!
Mi sono consultata con Andrea Mengassini, il nostro biologo, che mi ha scritto quanto segue per te:

Le olive nere a differenza delle verdi sono già mature quindi si può procedere direttamente come segue.

(1) L'essiccatura si può fare direttamente al sole con del sale grosso: si stende un lenzuolo a terra, si cosparge di sale e poi successivi strati di olive e sale. Si lascia al sole per un paio di giorni.

(2) Si può preparare una specie di salamoia con cui non solo si essiccano, ma si conservano anche per un paio di anni. In una pentola si mettono circa 5 cucchiai di sale in 10 dl di acqua fredda. Si porta poi a ebollizione e dopo 10 minuti si spegne il fuoco lasciando riposare per 12 ore. Alle olive sistemate in barattoli si aggiunge la salamoia ottenuta fino a coprire le olive stesse.

Per aromatizzare si può aggiungere spicchi d'aglio e fette di limone o anche alloro e peperoncino; è una costante delle tradizioni contadine sarda e pugliese l'aggiunta di rametti di olivo avvolti a corona. I barattoli ben chiusi possono esser fatti ribollire ponendoli in una casseruola di metallo, a fuoco lento per un paio d'ore, in modo da ottenere una conserva esente da potenziali muffe.


E' possibile anche prepararle al forno.
Dopo averle ben lavate, disporle su una placca da forno e cuocerle a 50° C fintanto che non si saranno raggrinzite. Metterle quindi in vasetti, da sole o coperte con olio di oliva.
Si possono consumare subito o conservarle per qualche mese, nel qual caso sarebbe meglio sterilizzarle o conservarle in frigorifero.

Speriamo di esserti stati utili.
Ciao, grazie e continua a seguirci!
Barbara e Andrea

www.lospicchiodaglio.it