Questo sito contribuisce alla audience di

Congelare le vongole

di Barbara Farinelli

Rubriche Scuola di cucina La preparazione del pesce

Con l'arrivo dell'estate le vongole sono veramente deliziose perchè iniziano il loro periodo migliore, che si spingerà fino a Natale. Sempre più spesso ricevo però mail di lettori che hanno necessità di congelarne una parte perchè le confezioni che trovano da acquistare sono pensate per famiglie più numerose o perchè magari, come capita anche a me, a qualcuno in casa non piacciono.

Mara da Vicenza è convinta che non si possano congelare. Antonio da Napoli ha provato ad infilarle nel freezer così come sono, con rete e tutto. Vediamo allora di fare un po' di chiarezza.


Lavare le vongole Innanzitutto bisogna far spurgare le vongole, ovvero favorire la fuoriuscita della sabbia che possono contenere.
Lavarle accuratamente sotto acqua corrente, quindi metterle a bagno in acqua fredda salata per due ore circa. La proporzione giusta è di un cucchiaio di sale ogni litro d’acqua.
Spurgare le vongole Prendere una ciotola abbastanza grande da contenere le vongole, mettere quindi l'acqua e il sale, da miscelare accuratamente. Appoggiare infine un piattino rovesciato sul fondo e mettere le vongole. L'acqua deve lambire le vongole, che devono essere appena sotto il pelo dell'acqua.
Se sono molto sporche prolungare l'ammollo fino a 6 ore, sostituendo l'acqua ogni 2. In tal caso mettere le vongole in un luogo fresco, d'estate nella zona meno fredda del frigorifero.
Nel tempo dell'ammollo le vongole si spurgheranno, rilasciando la sabbia nell'acqua.
Selezionare le vongole Effettuato lo spurgo sciacquare le vongole sotto acqua fresca corrente e metterle in una capace casseruola. Mentre si sciacquano selezionarle.
Scartare quelle rotte

Occorre scartare quelle vistosamente rotte...
Scartare quelle semiaperte e quelle semiaperte che, se picchiettate, non si richiudono.
Pulizia delle vongole In genere le vongole sono molto pulite in superficie. Se però presentano delle incrostazioni o delle piccole alghe è possibile pulire i gusci aiutandosi con una paglietta di metallo.
Portare la casseruola sul fuoco Una volta selezionate e pulite tutte le vongole unire 2-3 cucchiai d'acqua e portare la casseruola sul fuoco.
Far aprire le vongole Chiuderla e lasciare che le vongole si aprano su fiamma vivace. In genere occorrono 5-6 minuti.
Mescolare le vongole Mescolare di tanto in tanto ed approfittarne per controllare la cottura.
Le vongole cotte Ecco le vongole pronte.
Scolare le vongole Scolare le vongole usando una ramina.
Mettere il liquido a riposare Mettere il liquido rimasto nella casseruola in una caraffa dove lo si lascerà riposare in modo che eventuale sabbia si depositi sul fondo.
Pulire le vongole Intanto procedere nella pulizia delle vongole. Estrarre i molluschi e metterli in un contenitore di adeguate dimensioni, di plastica, con coperchio, che possa poi essere riposto in freezer. E' possibile lasciare qualche vongola con il guscio.
Unire il liquido di cottura Quando si sono pulite tutte le vongole unire il loro liquido filtrato con un colino a maglie molto fini, curandosi di lasciare il fondo dentro la caraffa.
Le vongole pronte per essere congelate Chiudere il contenitore e riporlo nel freezer. In questo modo le vongole si conserveranno per 3 mesi circa. Al momento di utilizzarle riporle nel frigorifero la sera prima ed adoperarle come se fossero state appena cotte.


Mi raccomando annotare la data di congelamento e quella di scadenza, magari appiccicando un'etichetta sul contenitore, in cui scrivere anche il contenuto. Spesso è difficile distinguere di cosa si tratta se si congelano cose simili.
Una volta scongelato il prodotto consumarlo entro le 24 ore. Non congelare mai la stessa cosa due volte.

Approfondimenti:




www.lospicchiodaglio.it