Questo sito contribuisce alla audience di

Qual è l'olio migliore per friggere?

di Davide D'Arcamo

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Buongiorno,

ho sempre saputo che la frittura è "più sana" se si utilizza olio extravergine di oliva.
Durante una chiacchierata con delle amiche mi è stato spiegato che in realtà la frittura con olio extravergine è più pesante e che il cibo risulta più unto rispetto all'olio di semi.

Sebbene non prediligo la frittura come tipo di cottura, potrebbe essere così gentile da sciogliere questo mio dubbio?

La ringrazio.
Buon lavoro
Elena


Risposta

Ciao Elena

Gli oli più adatti a friggere sono quello di semi di arachidi o quello extravergine d'oliva. Il primo riesce a sopportare una temperatura di circa 220° e questo permette di friggere alimenti di piccole dimensioni che abbisognano di tanto calore per dorare cuocendo rapidamente senza assorbire unto in eccesso.

L'olio extravergine d'oliva, invece, può sopportare al massimo una temperatura di 180° ed è particolarmente indicato per friggere alimenti dalle pezzature più grosse, poiché il calore riesce ad agire arrivando fino all'interno dei pezzi di cottura, dando una doratura croccante e asciutta.

Se la frittura risulta pesante e unta non è colpa dell'olio utilizzato, ma di una cottura sbagliata (temperatura troppo bassa, alimento troppo freddo, padella o fiamma inadatta).

Un caro saluto
Davide D'Arcamo

www.lospicchiodaglio.it