Trova ricetta

Branzino in crosta di sale

    5.0/5 (2 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Branzino in crosta di sale


    Il branzino in crosta di sale è una delle ricette migliori per la preparazione del branzino. E' molto semplice, ma al tempo stesso lascia la carne del branzino morbida, succosa e saporita. Il sale infatti, a contatto con il calore del forno, indurisce formando una crosta che protegge il pesce mantenendo tutti i succhi all'interno.

    Per la preparazione della crosta di sale si può usare sale grosso o sale fino. Quest'ultimo da' un risultato migliore perché quando si rompe la crosta non si hanno fastidiosi granelli di sale nel pesce. Volendo è possibile aggiungere all'impasto un trito di erbe aromatiche oppure un paio di chiare d'uovo montate a neve. Queste permettono di ottenere una crosta più compatta, ma io ho sempre ottenuto ottimi risultati anche senza.

    Per accompagnare il branzino in crosta di sale preparare una salsa con olio extravergine d'oliva, qualche goccia di succo di limone, una macinata di pepe ed un pizzico di sale.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 250 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora
    • ricetta light
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Preriscaldare il forno a 180° C.
    2. Lavare accuratamente il branzino, pulirlo, rimuovere le interiora, ma lasciare la squame che, assieme alla pelle, proteggeranno la carne del pesce mantenendone la succosità ed impedendo al sale di penetrare.
    3. Mettere nella pancia del branzino il rosmarino lavato, l'aglio spellato e affettato, un filo d'olio di oliva e un pizzico di sale. Anche se c'è sale all'esterno, è necessario salare l'interno del pesce.
    4. Ora preparare l'impasto con cui rivestire il pesce. Mettere il sale fino in una ciotola e aggiungere l'acqua. Impastare quindi con le mani per ottenere una consistenza simile a quella della neve.
    5. Mettere sul fondo della pirofila uno strato sottile ed omogeneo di impasto di sale, quindi adagiarvi sopra il branzino e coprire bene con il restante sale in uno strato uniforme, in modo da non lasciare nessuno spazio scoperto.
    6. Infornare e cuocere per 30 minuti.
    7. Scaduto il tempo, sfornare e lasciar riposare 5 minuti prima di rompere la crosta che si sarà formata e servire immediatamente.

    CONTORNO DI ABBINAMENTO IDEALE

    Patate, carote, fagiolini

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Variando le dosi varia sensibilmente anche il tempo di cottura. Considerare 5 minuti in più per ogni branzino aggiunto o 5 minuti in meno nel caso in cui se ne cucini uno piccolo soltanto. Riassumendo, per 1 branzino piccolo occorrono 25 minuti. Per 2 branzini piccoli (o uno grande) occorrono 35 minuti, per 3 ne occorreranno 40, per 4 ne occorreranno 45 e così via.

    Se dovesse avanzare, sfilettare il pesce e metterlo in un piatto. Condirlo con olio, limone, sale e pepe. Ben coperto si conserva in frigorifero per un paio di giorni circa. Prima di consumarlo è bene però lasciarlo almeno per mezz'ora a temperatura ambiente. Non riscaldarlo, prenderebbe un cattivo sapore.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    L'insalata di seppie e finocchi è un secondo piatto a base di seppie, finocchi, olive nere ed erba cipollina da gustare tiepida o fredda. E' semplice da preparare, molto gustosa e piuttosto leggera. Questa insalata può essere anche un perfetto piatto unico, soprattutto se accompagnata ...



    I filetti di platessa alla sorrentina sono gustosi filetti di platessa cucinati brevemente in padella con una base di aglio e prezzemolo e con l'aggiunta di pomodoro e olive nere. I filetti sono ottimi anche tiepidi, quindi possono essere preparati con un po' di anticipo. ...



    Il baccalà con i fagioli alla veneta è un piatto in umido tipico del padovano, che ho imparato a preparare direttamente da un piccolo produttore di fagioli, che con amore e dedizione coltiva questi legumi da oltre 50 anni. Spesso chiamata anche "zuppa", è intesa ...



    Il salmone e patate a vapore è una ricetta leggera e semplice da preparare, ma il suo sapore vi saprà stupire se ben realizzata e se preparata con ingredienti freschi, di buona qualità.   Il salmone e patate a vapore si conserva per un giorno in frigorifero. Prima di gustarlo è bene però ...



    L'orata al cartoccio è un secondo piatto a base di pesce, leggero e gustoso, ottimo per assaporare l'orata in tutta la sua delicatezza. La cottura del cartoccio preserva infatti aroma e sapore. L'orata al cartoccio può essere accompagnata da una salsa preparata con 2 ...



    La platessa al forno con patate è una ricetta semplice, a base di pesce, in cui le patate conferiscono sapore e aiutano a mantenere la morbidezza della platessa, che tende a seccare facilmente essendo un pesce povero di grassi. Per due persone utilizzare una ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Rosangela Novembrini: grazie carissima! continua a seguirci!

    Rosangela Novembrini ha detto:
    Deliziose ricette, raffinate ma di facile esecuzione. Complimenti, siete bravi!
    Continuate così.
    Cordialità
    Rosangela Novembrini

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web