Trova ricetta

Coda di rospo ai pomodorini

    5.0/5 (3 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Coda di rospo ai pomodorini


    La coda di rospo ai pomodorini è una ricetta per la preparazione della coda di rospo in umido, con pomodorini, olive nere e origano. E' ottima gustata con fettone di pane casereccio oppure polenta bianca, ottima con il pesce.

    Per la preparazione della coda di rospo ai pomodorini, se li trovate utilizzate pomodorini pelati conservati in succo di pomodoro. In alternativa vanno bene anche i pelati, da tagliare a cubettoni.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 290 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire la coda di rospo rimuovendo la pelle (solitamente viene venduta già senza testa) e tagliando le pinne. Sciacquarla sotto acqua fresca corrente ed affettarla a tranci spessi 3-4 centimetri. Togliere la spina centrale tagliandola via dalla polpa ed ottenendo così due pezzi da ogni trancio.
    2. Pulire la cipolla rimuovendo lo strato esterno di consistenza cartacea e tritarla finemente.
    3. Mettere in una padella l'olio e la cipolla. Portarla sul fuoco e farla ben dorare a fiamma media.
    4. Unire qualche cucchiaio di acqua calda o di brodo vegetale, un pizzico di sale, abbassare la fiamma e far stufare per qualche minuto in modo che la cipolla diventi trasparente.
    5. Alzare la fiamma, mescolare per far asciugare bene il fondo di cottura quindi unire i pomodorini con tutto il loro succo, un pizzico di sale, uno di zucchero, una manciata di origano e le olive nere. Mescolare accuratamente e far cuocere per 3-4 minuti a fiamma media.
    6. Unire i pezzetti di coda di rospo e farli cuocere 2-3 minuti su un lato, quindi girarli delicatamente.
    7. Abbassare la fiamma, coprire e lasciar cuocere per 10 minuti.
    8. Trascorso il tempo indicato scoperchiare, cuocere per altri 5 minuti per far rapprendere il sughetto e servire con un filo d'olio a crudo e buon pane casereccio.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il branzino al vino è una ricetta per la preparazione del branzino in padella, con pochi e semplici ingredienti, per preservare al meglio il sapore e la leggerezza del pesce. Per la preparazione del branzino al vino procurarsi un buon vino bianco secco, che ...



    Le sogliole al limone sono un secondo piatto a base di pesce leggero, gustoso, adatto sia a pasti ipocalorici, sia a momenti più gustosi se accompagnate da una buona maionese, magari fatta in casa. Le sogliole al limone sono ottime appena preparate, ma anche ...



    Il merluzzo alla livornese è un secondo piatto della tradizione Toscana, ma preparato con diverse varianti in molte altre parti d'Italia. I filetti di merluzzo cuociono lentamente insaporendosi con pomodoro, cipolla, aglio e origano o basilico, a seconda della stagione. In estate preferire il basilico ...



    Il pesce spada al forno con pomodori e olive è un piatto tipicamente estivo, semplice da preparare, leggero e davvero ricco di sapore. La sua riuscita dipende essenzialmente dagli ingredienti utilizzati: pomodorini datterini dolci e maturi al punto giusto, cipolla di Tropea fresca, basilico appena raccolto, ...



    I gamberoni alla piastra sono un secondo piatto a base di crostacei semplice e veloce da preparare, leggero, da servire in accompagnamento a insalata verde, pomodori, mais e verdura cruda o verdura alla griglia in genere. I gamberoni alla piastra sono ottimi appena pronti, ma ...



    I filetti di merluzzo ai carciofi sono un secondo piatto leggero, ma al tempo stesso gustoso, che sposa il sapore delicato del merluzzo a quello deciso dei carciofi con un risultato che saprà sorprendervi. I filetti di merluzzo ai carciofi sono ottimi se preparati ...



    Le orate in crosta di sale sono un secondo piatto a base di pesce che viene cotto sotto sale grosso, che durante la cottura si compatta lasciando la carne dell'orata morbida, succosa e saporita. Per accompagnare le orate in crosta di sale preparare una salsa con olio ...



    2 commenti su questa ricetta

    LadyJeanette ha detto:
    Questa ricetta è buonissima io solitamente la faccio con il baccalà, devo provarla assolutamenete ! Grazie :)

    Loretta ha detto:
    che bella idea! io non amo molto la coda di rospo perchè mi viene sempre secca. però non avevo mai pensato di prepararla con il sugo che in effetti la dovrebbe far rimanere morbida, la proverò sicuramente. grazie!

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web