Trova ricetta

Pasta asparagi e carciofi croccanti

    5.0/5 (3 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Pasta asparagi e carciofi croccanti


    La pasta asparagi e carciofi croccanti è un primo piatto di fine primavera, ottimo quando ci sono gli utlimi carciofi e compaiono i primi asparagi. Questi due sapori così particolari e caratteristici si sposano benissimo insieme, legati dal dolce della cipolla rossa.

    La pasta asparagi e carciofi croccanti può essere preparata anche con i carciofini, nel qual caso raddoppiare la dose, perchè sono molto piccolini. Allo stesso modo, se li trovate, potete sostituire la cipolla con i cipollotti rossi, preferendo quelli più grandi e globosi.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 400 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    Preparazione degli asparagi e delle cipolle

    1. Eliminare dagli asparagi la parte bianca del gambo, quindi lavarli accuratamente sotto acqua fresca corrente. Raschiarli delicatamente con un coltello per eliminare le foglioline da sotto la punta fino alla fine del gambo.
    2. Tagliare le punte, quindi affettare il gambo nello spessore di mezzo centimetro circa.
    3. Pelare la cipolla, quindi tagliarla a metà per il lungo. Affettarla nello spessore di mezzo centimetro, quindi ricavarne dei quadratini.

    Preparazione dei carciofi

    1. Preparare una ciotola di acqua acidulata spremendo il limone tagliato a spicchi nell'acqua. Attenzione a togliere tutti i semi e tenere i limoni spremuti per utilizzarli per sfregare i carciofi durante le operazioni di pulizia, aiuterà a mantenerli più chiari.
    2. Pulire i carciofi togliendo le foglie dure più esterne fino ad ottenere i cuori formati solo da foglie chiare e tenere. Tagliare le punte, tagliarli a metà, quindi eliminare il fieno che si trova internamente, se presente.
    3. Ridurre i carciofi a spicchietti e metterli nell'acqua acidulata.
    4. E' possibile utilizzare anche i primi 8-10 centimetri del gambo. Togliere la parte esterna più coriacea con un pelapatate e affettarli nello spessore di 3-4 millimetri circa. Mettere anch'essi nell'acqua acidulata.

    Cuocere le verdure

    1. Mettere in una padella antiaderente metà olio e l'aglio spellato, quindi portarla sul fuoco.
    2. Far imbiondire l'aglio a fiamma vivace aggiungendo una macinata di pepe.
    3. Unire quindi i carciofi e mescolare.
    4. Unire un pizzico di sale, qualche cucchiaio di acqua acidulata, abbassare la fiamma e cuocere con il coperchio per una decina di minuti.
    5. Mescolare di tanto in tanto e aggiungere altra acqua acidulata se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    6. Trascorso il tempo indicato, controllare che il fondo di cottura si sia asciugato, quindi spegnere e tenere da parta coperto.
    7. In un'altra padella antiaderente, abbastanza ampia da condirvi dentro la pasta, mettere il restante olio, la cipolla e portarla sul fuoco.
    8. Far dorare la cipolla a fiamma media, quindi unire gli asparagi, mescolando.
    9. Cuocere un paio di minuti mescolando, quindi unire un pizzico di sale, un po' di brodo e cuocere a fiamma media, coperto, per una decina di minuti.
    10. Dopo 6-7 minuti togliere le punte, da tenere da parte, e proseguire solo la cottura dei gambi. Mescolarli di tanto in tanto e aggiungere brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    11. A fine cottura unire le punte e spegnere, tenendo da parte coperto.

    Per completare la preparazione

    1. Lessare la pasta in abbondante acqua salata.
    2. Quando mancano 5 minuti alla fine della cottura accendere il fuoco sotto il padellino dei carciofi e farli dorare su fiamma vivace. Devono imbrunire e le foglie più piccole diventare leggermente croccanti.
    3. Poco prima di scolare la pasta, aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella degli asparagi, quindi accendere il fuoco.
    4. Mescolare e saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
    5. Servire immediatamente decorando con un filo d'olio a crudo e i carciofi abbrustoliti.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Sedanini, caserecce, fusilli, penne

    STAGIONE

    Aprile.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Questa è la giusta pezzatura della cipolla: piccoli cubetti. Io qui ho usato un cipollotto rosso, bello carnoso.

    Cipolla cubettata


    Questo è invece il taglio degli asparagi. Fettine da mezzo centimetro di spessore.

    Asparagi affettati


    La doratura dei carciofi deve essere intensa, così sviluppano tutto il loro sapore. Le foglioline più piccole diventano croccantine. Questo è il punto di cottura perfetto.

    La corretta cottura dei carciofi


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La pasta melanzane e olive è un primo piatto condito con un sugo bianco di melanzane, capperi, olive nere, prezzemolo e pinoli. Di semplice preparazione, è ideale nelle giornate estive, quando le melanzane sono nel pieno del loro sapore. La pasta melanzane e olive è ottima anche ...



    La pasta asparagi e carciofi croccanti è un primo piatto di fine primavera, ottimo quando ci sono gli utlimi carciofi e compaiono i primi asparagi. Questi due sapori così particolari e caratteristici si sposano benissimo insieme, legati dal dolce della cipolla rossa. La pasta asparagi ...



    L'insalata di riso ai pomodori secchi è una fresca insalata estiva, in cui il riso viene aromatizzato con un trito di rucola, pomodori secchi, pinoli e pecorino romano. Assieme alle mozzarelline, si completa un piatto unico adatto per un pranzo fuori casa, in spiaggi o ...



    La pasta con pomodori al forno è un primo piatto estivo semplice, leggero e molto saporito, soprattutto se si trovano pomodori dolci, ben maturi e di ottima qualità. La versione fredda della pasta con pomodori al forno, che trovate indicata a fine ricetta, può ...



    Le foglie di ulivo alla ligure sono un piatto tipico della Liguria e si servono spesso condite con un sugo di pomodoro e funghi porcini, così come vi proponiamo in questa ricetta. Le foglie di ulivo alla ligure prendono questo nome dal formato di ...



    La fagiolata è una zuppa di fagioli in cui se ne utilizzano di vario tipo, mescolati tutti insieme per avere differenti consistenze e sfumature di sapore. In questa variante io vi consiglio fagioli rossi, neri, azuki, borlotti, cannellini e all'occhio inuguale proporzione, ma potete scegliere ...



    La zuppa d'orzo e cavolfiore è una minestra calda a base di cavolfiore bianco, ma si può utilizzare con lo stesso risultato anche quello giallo, violetto oppure il broccolo romanesco. Allo stesso modo il cereale scelto, l'orzo, può essere sostituito con farro o un mix ...



    Il risotto ai pioppini è un risotto realizzato con i funghi pioppini. Il pioppino è un ottimo fungo per un risotto da preparare per una cena fra amici. Più pregiato dello Champignon, ma meno costoso del porcino, mantiene bene la forma in cottura ed è ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web