Trova ricetta

Pizza bianca patate e Brie

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette focacce, panini, pizze

    Pizza bianca patate e Brie


    La pizza bianca patate e Brie è una pizza senza pomodoro, condita con fettine di patate, cubettini di formaggio Brie e aromatizzata con foglioline di rosmarino. Se l'avete, potete utilizzare al posto del sale la salamoia bolognese, un sale aromatico preparato con le spezie. La ricetta indicata è adatta alla preparazione nel forno domestico, che non raggiunge le elevate temperature dei forni a legna.

    Questa pizza è pensata come secondo piatto, da accompagnare ad un salume come il prosciutto cotto, crudo oppure la salsiccia. Si può però servire anche come antipasto, già tagliata a spicchietti. Se però la pensate come pietanza unica dimezzare le porzioni (una pizza, due persone).

    La pizza bianca patate e Brie è ottima appena preparata, ma se avanza si conserva ottimamente in frigorifero per un paio di giorni. Riscaldarla nel forno prima di gustarla. Si può anche congelare, già cotta, e scaldare direttamente nel forno quando la si vuole mangiare.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 330 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 3 ore
    • ricetta vegetariana
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    Per la preparazione della pasta

    Per completare la preparazione

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    Preparazione della pasta

    1. Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con un pizzico di zucchero. Se l'acqua del rubinetto è troppo calcarea, usare quella minerale. Lasciare riposare per 10 minuti.
    2. Setacciare bene la farina in una ciotola e unirvi il sale.
    3. Mescolare molto accuratamente affinché i due ingredienti si miscelino il meglio possibile. E' importante fare in modo che non si formino agglomerati di sale, perché sarebbero in grado di far lievitare male la pasta.
    4. Aggiungere alla farina l'acqua con il lievito e l'olio.
    5. Impastare fino ad amalgamare gli ingredienti, quindi portare il composto sulla spianatoia leggermente infarinata.
    6. Lavarsi le mani, quindi lavorare il composto utilizzando il pollice e la parte del palmo immediatamente sotto.
    7. Impastare con vigore, per un tempo di circa 5 minuti, girando la pasta piuttosto spesso e facendola rotolare.
    8. Formare una palla e inciderla a croce.
    9. Coprire la palla ottenuta con uno strofinaccio umido, oppure con la pellicola trasparente. Attenzione, l'impasto va coperto, ma non stretto perchè lievitando raddoppierà il proprio volume.
    10. Si può far lievitare sulla spianatoia, oppure in un'ampia ciotola.
    11. Spolverizzare leggermente di farina in superficie per evitare che lo strofinaccio o la pellicola attacchino.
    12. Sopra lo strofinaccio, o la pellicola, va messa una coperta di lana o di pile perchè il calore aiuta il processo di lievitazione.
    13. Far lievitare per almeno 1 ora.
    14. Trascorso il tempo indicato scoprire l'impasto, quindi reimpastare brevemente e farla lievitare per un'altra ora, sempre coperta come vista in precedenza.
    15. Trascorsa questa seconda lievitazione la pasta è pronta da utilizzare.
    16. Ungere una teglia da 30 cm di diametro con un filo d'olio ben cosparso con un pennello.
    17. Durante la fase di stesura non manipolarla troppo e non sgonfiarla, altrimenti diventerà elastica e difficile da stendere.
    18. Mettere la porzione al centro della teglia e stenderla usando i polpastrelli, dal centro verso le estremità, premendo delicatamente e cercando di dargli uno spessore uniforme.
    19. Se l'impasto risulta elastico e difficile da stendere, lasciatelo nella teglia per un'altra mezzora e poi rifinitelo. Otterrete così un risultato perfetto.

    Completare la preparazione

    1. Lavare le patate, spellarle, quindi affettarle molto sottili. Lo spessore deve essere di 1 o 2 millimetri al massimo. Ottimo il risultato se usate una mandolina.
    2. Mettere le fettine di patate in acqua fredda, in modo che perdano amido.
    3. Sciacquarle e metterle su uno strofinaccio per asciugarle.
    4. Ungere la pasta con un filo d'olio e spennellarlo bene.
    5. Disporre quindi le fettine di patate, accavallandole un po'.
    6. Spennellare le patate anche in superficie, quindi unire un pizzico di sale, una generosa macinata di pepe e le foglie del rosmarino ben lavate.
    7. Disporre quindi il Brie a fettine o a cubetti.
    8. Infornare per 15 minuti, coprendo per i primi 13 minuti con un'altra teglia rovesciata o carta stagnola.
    9. Servire ben calda.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Con una porzione di pasta è possibile foderare una teglia tonda da 28-30 cm di diametro. Utilizzando due porzioni è possibile foderare una teglia rettangolare di 30x40 cm. La cottura di due pizze contemporaneamente o di una pizza rettangolare richiede un tempo di cottura un po' più lungo.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La focaccia con mascarpone e cipolle è una torta salata ricca e saporita, dal gusto intenso, ideale per essere servita come seconda portata, oppure tagliata a quadrotti per un buffet o una merenda. La focaccia con mascarpone e cipolle, se avanza, si conserva in ...



    Il calzone farcito è una pizza che viene condita e poi ripiegata a metà e sigillata. Gli ingredienti all'interno cuociono nel loro vapore e rimangono molto saporiti. Il ripieno più classico è a base di prosciutto cotto e funghi, ma il calzone si presta a ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web