Questo sito contribuisce alla audience di

Nepitella

Ingredientierbe e spezie

CARATTERISTICHE

La nepitella, chiamata anche nepetella o nipitella, è una pianta arbustiva della famiglia delle Laminacee, utilizzata in cucina come erba aromatica di cui si consumano le foglie e i fiori. Ha piccoli fusti eretti da cui dipartono numerose foglioline verdi particolarmente aromatiche. I fiori possono essere bianchi, rosa o violetti e compaiono nel periodo primaverile.

Le foglie e i fiori possono essere consumati freschi, interi o tritati. In alternativa possono essere essiccati. L'aroma è quello della menta selvatica. L'uso è piuttosto vario, in Lazio si usa molto per la preparazione dei carciofi, in Toscana per condire i funghi. In genere è un'erba aromatica che si accosta bene a carne e pesce, ma anche alle uova o ad altre verdure.

Nel Lazio capita che la nepitella venga chiamata anche mentuccia, causando una certa confusione poichè le due piante sono in realtà molto differenti nell'aroma.

STAGIONE

marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre.

MESE MIGLIORE

-

PROPRIETÀ NUTRITIVE

La nepitella è ricca di sali minerali ed ha proprietà digestive ed antisettiche.

PARTE EDIBILE

100 %

CALORIE

60 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

Se acquistata fresca la nepitella deve avere colore brillante e vivo, foglie consistenti, gradevole aroma.

COME CONSERVARE

La nepitella si conserva in frigorifero nello scomparto della frutta e verdura. Se i gambi lo permettono, metterli a bagno in un vaso da fiori, dove si manterrà fresca più a lungo. Ideale la coltivazione della pianta, facile da mantenere sul terrazzo o sul davanzale della finestra. Richiede pieno sole, posizione riparata, terreno secco, ben concimato e drenato.

COME PULIRE

Lavare i rametti di nepitella brevemente sotto acqua corrente.

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

-

DOSI PER PERSONA

-

NOTE

-

APPROFONDIMENTI

-


www.lospicchiodaglio.it