Questo sito contribuisce alla audience di

Radicchio rosso tardivo

Ingredientiortaggi

Radicchio rosso tardivo

CARATTERISTICHE

Il radicchio rosso tardivo è una varietà di cicoria della famiglia delle Composite. A differenza del radicchio rosso trevigiano, di Chioggia o di Verona, ha una forma più particolare, poiché costituito da piccole coste allungate, bianche e carnose, con la punta fogliare rossa.

Il sapore è più delicato rispetto agli altri radicchi, meno amaro, più aromatico, e si presta bene per essere consumato sia crudo, che cotto. Viene commercializzato in cespi, con le radici ridotte e ben pulite.

Il Radicchio Rosso di Treviso tardivo ha ottenuto il marchio IGP che lo tutela nella sua zona geografica di produzione.

STAGIONE

gennaio, febbraio, marzo, aprile, novembre, dicembre.

MESE MIGLIORE

novembre, dicembre.

PROPRIETÀ NUTRITIVE

Il radicchio rosso è ricco di potassio, contiene anche calcio, fosforo e vitamina C.

PARTE EDIBILE

72 %

CALORIE

13 Kcal per 100g di prodotto.

COME SCEGLIERE

Il radicchio rosso tardivo deve avere forma compatta, coste sode e croccanti, foglie consistenti e carnose, di un bel rosso vivace.

COME CONSERVARE

Conservare il radicchio rosso tardivo in frigorifero nello scomparto della frutta e verdura. È un ortaggio resistente che si mantiene anche 4-5 giorni. Cotti si mantengono per 2 giorni, in frigorifero, accuratamente coperti.

COME PULIRE

Eliminare le foglie esterne se rovinate. A seconda della preparazione affettare, oppure separare le foglie. Lavare accuratamente sotto acqua corrente ed asciugare con una centrifuga da insalata o tamponare con uno strofinaccio pulito.

La radice può essere utilizzata. Occorre ridurla, spellarla e tagliarla a fettine o a cubetti.

PRINCIPALI METODI DI COTTURA

Il radicchio rosso è ottimo grigliato, alla brace, in padella.

DOSI PER PERSONA

1 cespo

NOTE

-

APPROFONDIMENTI

-


www.lospicchiodaglio.it