Trova ricetta

Baccalà al forno con patate e olive

    4.2/5 (12 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Baccalà al forno con patate e olive


    Il baccalà al forno con patate e olive è una ricetta salentina che si trova spesso preparata fra le province di Lecce e Brindisi, con alcune varianti anche importanti sul tipo di pomodoro, la varietà di patate, l'utilizzo di alcune spezie piuttosto che altre. Qui vi passo la mia versione, ben vengano tutte le varianti che più vi piacciono.

    Essenziale per la buona riuscita del baccalà al forno con patate e olive è l'ammollo del baccalà, che deve essere perfetto. Da questo dipenderà l'equilibrio di sapidità del piatto: se il vostro baccalà è molto dolce allora potrete salare un po' di più le patate sul fondo della pirofila, altrimenti fate attenzione. Altro punto importantissimo sono i pomodori: non dovete scegliere una varietà troppo acquosa, altrimenti il vostro piatto si trasformerà in una zuppa.

    Il baccalà al forno con patate e olive è ottimo tiepido e si conserva per un paio di giorni in frigorifero. Si può gustare a temperatura ambiente, oppure scaldare brevemente nel forno.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 450 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Per questa ricetta serve baccalà già ammollato. E' un lavoro che inizia un paio di giorni prima, se vi servono istruzioni su come fare leggete la nostra guida passo passo.
    2. Fatto l'ultimo ammollo, sciacquarlo bene e ricavarne dei pezzi di 4-5 centimetri di lato circa.
    3. Lavare le patate, pelarle e affettarle nello spessore di un paio di millimetri circa. Vengono perfette e in pochissimo tempo se usate una mandolina.
    4. Lavare i pomodori e ricavarne una dadolata di un centimetro al massimo di lato. Se non vi piace la consistenza della buccia potete usare i pelati, ben scolati, oppure dei pomodorini tipo Pachino o datterini. L'importante è che il pomodoro scelto non sia acquoso.
    5. Pelare la cipolla, affettarla nello spessore di 3-4 millimetri e ricavare una dadolata fine.
    6. Snocciolare le olive e tagliarle a pezzi.
    7. Ungere una capace pirofila e cospargerla di pangrattato.
    8. Disporre uno strato di patate, quindi una generosa macinata di pepe.
    9. Cospargere con metà dadolata i pomodori, metà cipolla, una manciata di origano, un filo d'olio e metà olive.
    10. Disporre il baccalà a pezzi, una macinata di pepe, un filo d'olio.
    11. Coprire con le restanti patate, il restante pomodoro, un pizzico di sale, una macinata di pepe, l'origano e le restanti olive nere.
    12. Spolverizzare con poco pangrattato.
    13. Infornare a 200°C per 1 ora.
    14. Servire tiepido.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Il pomodoro più adatto a questa ricetta è il San Marzano, perchè è poco acquoso. Se lo dovete sostituire, non usate il ramato che viceversa rilascia molta acqua in cottura. Piuttosto optate per pomodorini tipo datterini o Pachino.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    L'insalata spada e pinoli è un'insalata verde con pomodori, olive, pinoli tostati e cubetti di pesce appena scottati in padella. Sana e nutrizionalmente completa, è un ottimo piatto unico tipicamente estivo, accompagnato con fettine di pane tostato o bruschetta. L'insalata spada e pinoli è da ...



    I filetti di persico in crosta di pane sono filetti di pesce persico gratinati nel forno con una panatura leggera di pane, aglio e prezzemolo. Sono molto semplici da preparare e anche piuttosto leggeri. I filetti di persico in crosta di pane sono ottimi ...



    L'insalata di vongole e peperoni è un secondo piatto di mare molto completo, adatto anche come piatto unico nelle calde giornate estive. Si può gustare tiepido, appena preparato, oppure freddo, dopo il riposo in frigo, dove si conserva ottimamente per 1 giorno. Poichè i ...



    La frittura di calamaretti e patate è un secondo piatto di pesce squisito, adatto ai momenti di festa, molto ricco e completo. Unisce il croccante delle patate fritte a sfoglia alla tenerezza del calamaretto fresco. Per infarinare i calamaretti si può usare farina 00 oppure semola ...



    L'insalata di seppie e finocchi è un secondo piatto a base di seppie, finocchi, olive nere ed erba cipollina da gustare tiepida o fredda. E' semplice da preparare, molto gustosa e piuttosto leggera. Questa insalata può essere anche un perfetto piatto unico, soprattutto se accompagnata ...



    Il baccalà con i fagioli alla veneta è un piatto in umido tipico del padovano, che ho imparato a preparare direttamente da un piccolo produttore di fagioli, che con amore e dedizione coltiva questi legumi da oltre 50 anni. Spesso chiamata anche "zuppa", è intesa ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web