Carciofi alla piastra

    0.0/5 (0 voti)

    Ricette contorni

    Carciofi alla piastra


    I carciofi alla piastra sono carciofi tagliati a metà e grigliati sulla piastra. La cottura deve avvenire a fuoco lento e il condimento a base di aglio e prezzemolo ne mette in risalto tutto il sapore.

    Per la preparazione dei carciofi alla piastra si possono pulire i carciofi in due modi. Lasciando solo le foglie più chiare e tenere, per poterli gustare interamente, oppure eliminando solo le foglie più esterne. In questo caso si possono mangiare staccando le foglie e gustandone la parte terminale con i denti, fino ad arrivare al cuore, che si mangia per intero.

    I carciofi grigliati si conservano ottimamente per tre giorni in frigorifero, ben coperti. Lasciarli almeno mezz'ora a temperatura ambiente prima di gustarli.

    INGREDIENTI

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 50 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    • Preparare acqua acidulata con il limone spremendone bene il succo. Tenere le bucce spremute per sfregare le parti tagliate dei carciofi man mano che si preparano per evitare che anneriscano.
    • Lavare i carciofi, togliere le foglie dure più esterne, accorciare il gambo lasciandone 3-4 centimetri al massimo. Tagliare le punte.
    • Tagliare i carciofi a metà, eliminare il fieno.
    • Mettere i carciofi man mano che sono pronti nell'acqua acidulata.
    • Scottare i carciofi per 4 minuti in acqua bollente salata in cui avrete spremuto un pochino di limone. Scolarli accuratamente.
    • Scaldare la piastra in ghisa sul fuoco, ungerla con un filo d'olio ed asciugarla bene con carta da cucina.
    • Cuocere i carciofi per 8 minuti dal lato aperto e per 8 minuti circa dal lato delle foglie girandoli ogni 5 minuti.
    • Nel frattempo lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarlo finemente con la mezzaluna su un tagliere assieme all'aglio.
    • Quando i carciofi sono cotti, asportare le foglie esterne se si sono bruciacchiate, spennellare con olio extravergine di oliva e salare.
    • Decorare il cuore del carciofo con un cucchiaino di trito di aglio e prezzemolo e unire una macinata di pepe.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne, di pesce o di uova.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, marzo, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Se come me amate il sapore di aglio e prezzemolo, mettetene un pochino anche nell'olio che poi userete per spennellare i carciofi. L'aroma si diffonde meglio, soprattutto se li mangiate dopo qualche ora.


    www.lospicchiodaglio.it


    1 commenti su questa ricetta

    Sara ha detto:
    Adoro i carciofi, in tutte le versioni: alla romana, alla giudia, al mattone, farciti, alla brace ..e ultimamente ho scoperto i Fiocchi di Sale di Cirpo affumicati, un vero tocco di classe sui carciofi, un connubio perfetto, anche e soprattutto in questa ricetta!!!

    1 commenti su 1
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web