Trova ricetta

Cipolline in agrodolce

    3.9/5 (12 voti)

    Ricette contorni

    Cipolline in agrodolce


    Le cipolline in agrodolce sono un contorno realizzato con le cipolline borettane, una varietà di cipolline molto note per la sua squisitezza, dalla classica forma schiacciata.

    Le cipolline in agrodolce cuociono in una miscela di acqua, zucchero e aceto e caramellano a fine cottura fino ad assumere il classico colore dorato. Per gustarle nel pieno del loro sapore farle ben intiepidire.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 120 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Sbucciare le cipolline, pulirle e sciacquarle in acqua fresca.
    2. In un bicchiere fare una miscela di aceto, acqua e zucchero, secondo le dosi indicate.
    3. In una padella versare l'olio e mettere le cipolline. Accendere il fuoco e far dorare per un paio di minuti a fiamma vivace.
    4. Aggiungere la miscela di aceto, due pizzichi abbondanti di sale fino e attendere che riprenda il bollore.
    5. Abbassare la fiamma, coprire e lasciar cuocere lentamente per 20 minuti girando di tanto in tanto. Il tempo di cottura esatto dipende dalla dimensione delle cipolline, che devono risultare morbide, ma non sfaldarsi.
    6. A fine cottura, scoperchiare, alzare la fiamma e saltarle per un paio di minuti finchè non hanno assunto un bell'aspetto dorato.
    7. Regolare di sale e lasciar intiepidire prima di servirle.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne e pesce.

    STAGIONE

    Luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Le cipolline in agrodolce così preparate si conservano ottimamente in frigorifero per due o tre giorni ben coperte con pellicola trasparente o chiuse in un recipiente. Prima di servirle lasciarle almeno mezz'ora a temperatura ambiente, oppure riscaldarle in padella.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il misto di verdure gratinate è una ricetta di verdure miste cotte al forno, scelte sulla base di quelle che piacciono di più o che si trovano in frigo. Io la preparo molto spesso, soprattutto quando le verdure hanno qualche giorno ed è arrivato il ...



    Il purè di patate è un contorno a base di patate molto famoso in tutta Italia e anche all'estero. E' semplice da preparare, piace solitamente anche ai bambini e si accosta a numerose preparazioni, soprattutto a base di carne: arrosti, cotechini, ma anche umidi come ...



    L'insalata di rinforzo è un piatto tipico napoletano che si serve nella cena della Vigilia di Natale. Ne esistono tantissime varianti, qui vi proponiamo la nostra. Circa l'origine del nome, l'insalata di rinforzo sembra chiamarsi così perchè il suo compito era quello di "rinforzare" ...



    I cubetti di patate in padella sono un contorno a base di patate semplice da preparare, alternativo alle patate al forno, ma ugualmente buono e saporito. Per ottenere cubetti di patate in padella croccanti fuori e morbidi dentro, scegliere patate a pasta gialla piuttosto sode ...



    Le patate novelle al forno con cipolle e rosmarino sono un contorno gustosissimo preparato con piccole patatine novelle, che si trovano in tarda primavera, dalla buccia sottilissima e il sapore unico. Le patate novelle al forno con cipolle e rosmarino si prestano bene per ...



    La zucca al forno gratinata è un contorno a base di zucca e Parmigiano Reggiano, dal sapore molto equilibrato dato dal contrasto del dolce della zucca e del sapore del Parmigiano. La zucca al forno gratinata è ottima per accompagnare secondi piatti a base ...



    Il gratin di pane e cavolfiori è un contorno leggero e saporito in cui i cavolfiori lessati o cotti a vapore vengono gratinati con un trito aromatico di pane, aglio, prezzemolo e alici. Il gratin di pane e cavolfiori si accompagna benissimo a secondi ...



    7 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Monica: grazie! Bravissima tu.... e bravissimi i bambini! :-)

    Monica ha detto:
    Avevo diverse cipolline e ho provato questa ricetta. È stato un successone buonissime, le hanno mangiate anche i bambini bravissimi

    LucreziaNewton ha detto:
    FrancescoR un terzo di bicchiere è sufficiente. Le ho fatte stasera ed erano ottime, io ho sostituito l'aceto bianco con l'aceto balsamico. Squisite.

    giuliano ha detto:
    Ottimo e chiaro e facile.

    Barbara Farinelli ha detto:
    @giuliano: grazie, ce n'è un po' per tutti i gusti ;-)

    giuliano ha detto:
    Ottime ricette facili e poco costose bravi

    FrancescoR ha detto:
    50ml?? Scusate, forse intendevate 500ml? Oppure è proprio soltanto mezzo decilitro?

    7 commenti su 7
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web