Trova ricetta

Cipolline in agrodolce

    4.3/5 (19 voti)

    Ricette contorni

    Cipolline in agrodolce


    Le cipolline in agrodolce sono un contorno realizzato con le cipolline borettane, una varietà di cipolline molto note per la sua squisitezza, dalla classica forma schiacciata.

    Le cipolline in agrodolce cuociono in una miscela di acqua, zucchero e aceto e caramellano a fine cottura fino ad assumere il classico colore dorato. Per gustarle nel pieno del loro sapore farle ben intiepidire.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 120 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Sbucciare le cipolline, pulirle e sciacquarle in acqua fresca.
    2. In un bicchiere fare una miscela di aceto, acqua e zucchero, secondo le dosi indicate.
    3. In una padella versare l'olio e mettere le cipolline. Accendere il fuoco e far dorare per un paio di minuti a fiamma vivace.
    4. Aggiungere la miscela di aceto, due pizzichi abbondanti di sale fino e attendere che riprenda il bollore.
    5. Abbassare la fiamma, coprire e lasciar cuocere lentamente per 20 minuti girando di tanto in tanto. Il tempo di cottura esatto dipende dalla dimensione delle cipolline, che devono risultare morbide, ma non sfaldarsi.
    6. A fine cottura, scoperchiare, alzare la fiamma e saltarle per un paio di minuti finchè non hanno assunto un bell'aspetto dorato.
    7. Regolare di sale e lasciar intiepidire prima di servirle.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne e pesce.

    STAGIONE

    Luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Le cipolline in agrodolce così preparate si conservano ottimamente in frigorifero per due o tre giorni ben coperte con pellicola trasparente o chiuse in un recipiente. Prima di servirle lasciarle almeno mezz'ora a temperatura ambiente, oppure riscaldarle in padella.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I carciofi alla salsa di soia sono carciofi trifolati assieme ai pomodori secchi e insaporiti con salsa di soia. Sono ottimi gustati come contorno, ma anche come base per un'insolita frittata o per farcire una torta salata. I carciofi alla salsa di soia sono ...



    I piselli alla parigina sono un contorno a base di piselli che vengono cotti nel burro assieme a cipolla e striscioline di lattuga. In primavera possiamo preparare questo piatto con i piselli freschi, particolarmente buoni e dolci. Nei restanti mesi dell'anno si possono usare piselli ...



    Le cipolline grigliate sono un contorno semplice e veloce, saporito e molto versatile perchè si adattano bene a pietanze a base di carne, pesce, uova o formaggio. Sono ottime anche condite con l'aceto balsamico, meglio se al momento. Le cipolline grigliate si conservano ottimamente ...



    Le pannocchie alla piastra sono pannocchie di mais cucinate su una bistecchiera, quindi tagliate a pezzetti e condite. I chicchi di mais si ammorbidiscono e possono essere mangiati direttamente con i denti, staccandoli dal torsolo centrale. Le pannocchie alla piastra si conservano per un ...



    Gli asparagi al limone sono una ricetta semplicissima per gustare gli asparagi nel pieno del loro sapore. Sebbene nella ricetta degli asparagi al limone vengano riportati vari metodi di cottura, la più consigliata è quella a vapore perchè preserva al meglio vitamine e sali ...



    I fagioli bianchi in pinzimonio sono un contorno a base di legumi, dal sapore speziato e leggermente piccante, molto semplice da preparare.   I fagioli bianchi in pinzimonio si possono preparare con i fagioli lessati in casa, sicuramente più buoni e saporiti, ma anche con quelli che ...



    I carciofi alla romana sono un contorno tipico laziale, preparato con le mammole, una varietà di carciofi non spinosi, dalla forma tonda, piuttosto compatta, che possono raggiungere notevole peso e dimensione. Hanno foglie (brattee) di forma molto ampia, particolarmente carnose e molto gustose. Per ...



    7 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Monica: grazie! Bravissima tu.... e bravissimi i bambini! :-)

    Monica ha detto:
    Avevo diverse cipolline e ho provato questa ricetta. È stato un successone buonissime, le hanno mangiate anche i bambini bravissimi

    LucreziaNewton ha detto:
    FrancescoR un terzo di bicchiere è sufficiente. Le ho fatte stasera ed erano ottime, io ho sostituito l'aceto bianco con l'aceto balsamico. Squisite.

    giuliano ha detto:
    Ottimo e chiaro e facile.

    Barbara Farinelli ha detto:
    @giuliano: grazie, ce n'è un po' per tutti i gusti ;-)

    giuliano ha detto:
    Ottime ricette facili e poco costose bravi

    FrancescoR ha detto:
    50ml?? Scusate, forse intendevate 500ml? Oppure è proprio soltanto mezzo decilitro?

    7 commenti su 7
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web