Trova ricetta

Grigliata di verdure d'inverno

    4.6/5 (10 voti)

    Ricette contorni

    Grigliata di verdure d'inverno


    La grigliata di verdure è un contorno facile e leggero, in cui le verdure vengono grigliate sulla piastra, insaporendosi e mantenendo un buon contenuto di vitamine e sali minerali. Si può grigliare praticamente di tutto, qui vi proponiamo una selezione di verdure facilmente reperibili in autunno e in inverno, per gustarle nel pieno della loro stagionalità.

    Le verdure grigliate possono essere preparate in anticipo perchè sono ottime a temperatura ambiente. Se avanzano si conservano per un paio di giorni in frigorifero. Oltre ad essere uno squisito contorno, si possono utilizzare per farcire panini, torte salate o come condimento per la pasta fredda o la pizza.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 130 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    Per condire le verdure

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    Pulire i tipi di verdura secondo le indicazioni date. Scaldare la piastra sul fuoco, ungerla con un filo d'olio ed asciugarla bene con carta da cucina. Cuocere secondo i tempi e le modalità riportate.
    Per il condimento preparate le seguenti emulsioni:

    1. OLIO, ACETO: emulsionare in una ciotolina olio e un goccio di aceto di vino.
    2. OLIO, AGLIO e PREZZEMOLO: pulire il prezzemolo, tritarlo finemente assieme allo spicchio d'aglio spellato. In una ciotolina mescolare l'olio con il trito.

     CICORIA BELGA

    1. Togliere dalla cicoria le foglie più esterne se rovinate, tagliare i cespi a metà, sciacquarli sotto acqua corrente e scuoterli per eliminare l'eccesso d'acqua.
    2. Cuocere le cicorie da entrambi i lati per una decina di minuti circa in totale, fintanto che saranno morbide.
    3. Ungere con l'emulsione di olio e aceto e unire un pizzico di sale.

    RADICCHIO ROSSO

    1. Togliere dai radicchi le foglie più esterne se rovinate.
    2. Tagliare i cespi dei radicchi a metà, oppure se sono molto grandi anche in 4 parti.
    3. Sciacquarli sotto acqua corrente e scuoterli per eliminare l'eccesso d'acqua.
    4. Cuocere i radicchi 4 minuti dal lato tagliato e 6 minuti circa dal lato delle foglie. Se i radicchi tondi sono molto panciuti, prolungare un pochino la cottura dal lato delle foglie.
    5. Ungere con l'emulsione di olio e aceto e cospargere con un pizzico di sale.

    CARCIOFI

    1. Preparare acqua acidulata con il limone spremendone bene il succo. Tenere le bucce spremute per sfregare le parti tagliate dei carciofi man mano che si preparano per evitare che anneriscano.
    2. Lavare i carciofi, togliere le foglie dure più esterne, accorciare il gambo lasciandone 3-4 centimetri al massimo. Tagliare le punte.
    3. Tagliare i carciofi a metà, eliminare il fieno.
    4. Mettere i carciofi man mano che sono pronti nell'acqua acidulata.
    5. Scottare i carciofi per 4 minuti in acqua bollente salata in cui avrete spremuto un pochino di limone. Scolarli accuratamente.
    6. Cuocere i carciofi per 8 minuti dal lato aperto e per 8 minuti circa dal lato delle foglie girandoli ogni 5 minuti.
    7. Quando i carciofi sono cotti, asportare le foglie esterne se si sono bruciacchiate, spennellare con l'emulsione di olio, aglio e prezzemolo e decorare con un po' di prezzemolo tritato. Salare e pepare.

    FUNGHI

    1. Pulire i funghi tagliando la base con le radichette e lavarli sotto acqua fresca corrente. Tagliarli a metà per il lungo.
    2. Cuocere per circa 4-5 minuti da ogni lato.
    3. Quando sono cotti metterli in una ciotola e condirli con l'emulsione di olio, aglio e prezzemolo. Regolare di sale e unire una macinata di pepe.

    FINOCCHI

    1. Pulire il finocchio, eliminare le parti dure e ammaccate. Affettarlo per il lungo nello spessore di un centimetro scarso facendo attenzione che il torsolo tenga assieme le foglie.
    2. Lavare le fette così ottenute molto delicatamente per non romperle e appoggiarle su carta da cucina.
    3. Cuocere i finocchi per 8 minuti in totale, girandoli ogni due minuti circa.
    4. A fine cottura ritirarli su un piatto, spennellarli con olio, unire un pizzico di sale e servire.

    Disporre tutte le verdure in un piatto da portata, o in piatti da porzione, e servire. Mettere a tavola olio, sale e pepe per chi volesse regolare il condimento secondo il proprio gusto personale.

    PIETANZE DI ABBINAMENTO IDEALE

    Secondi piatti a base di carne e pesce.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, marzo, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    La grigliata di verdure si può preparare con solo alcune delle verdure indicate, secondo il proprio gusto personale e secondo il tempo a disposizione. Per un ottimo risultato utilizzare verdure fresche di stagione.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I carciofini alla contadina sono un'ottima ricetta per gustare i carciofini, che sono gli ultimi carciofi lasciati in abbandono sui campi e fanno la loro comparsa verso aprile e maggio. I carciofini sono molto teneri e dal sapore particolarmente dolce. I carciofini alla contadina si ...



    I cavolini aglio e olio sono la ricetta più semplice per la preparazione dei cavolini di Bruxelles, che dopo essere stata lessati o cotti a vapore vengono semplicemente conditi con olio extravergine di oliva, sale e spicchi d'aglio. I cavolini aglio e olio così ...



    Le fettine di patate e zucchine al forno sono un contorno a base di patate e zucchine, che cuociono nel forno con una gratinatura di Parmigiano Reggiano. Sono semplicissime da preparare e anche piuttosto veloci, soprattutto se si ha una buona mandolina, che affetta in ...



    Le melanzane pomodoro e origano sono un contorno leggero, facile da preparare e molto pratico perchè le melanzane così preparate si conservano ottimamente un paio di giorni in frigo e si possono consumare anche a temperatura ambiente. Sono ottime come contorno, ma anche per farcire un ...



    I fiori di zucca fritti sono una vera squisitezza che si può gustare in tarda primavera e in estate, quando i fiori di zucca sono facilmente reperibili e nel pieno del loro sapore. I fiori di zucca fritti sono preparati con una semplice pastella ...



    I fagiolini con patate e carote sono un contorno tipico della tarda primavera, quando arrivano i fagiolini e si trovano carote e patate novelle. L'ideale è la cottura a vapore, che preserva meglio consistenza, sapore e proprietà nutritive, ma se non ne avete la possibilità ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web