Trova ricetta

Manzo, fagiolini e mandorle al cartoccio

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette secondi piatti carne

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 380 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire i fagiolini spuntando le estremità e togliendo i filamenti. Lavarli accuratamente sotto acqua corrente.
    2. Cuocerli per 20 minuti a vapore, oppure lessarli per 15 minuti in acqua salata.
    3. Ritirarli, tagliarli a metà e metterli in un piatto.
    4. Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente. Io utilizzo la mezzaluna su un tagliere.
    5. Tagliare la carne a cubetti di un paio di centimetri di lato.
    6. Mettere in una capace padella antiaderente un filo d'olio e gli spicchi d'aglio spellati. Portarla sul fuoco e farli ben dorare su fiamma vivace. Unire quindi i pezzi di vitello scottandoli giusto il tempo che prendano colore e si formi una deliziosa crosticina bruna. Mantenere la fiamma piuttosto vivace. Non deve ne comparire acqua sul fondo della padella (temperatura troppo bassa), ne fumare eccessivamente (temperatura troppo alta). In entrambi i casi la cottura ne risulterebbe compromessa. Girare la carne senza utilizzare utensili che possono pungerla, altrimenti si favorisce la fuoriuscita dei succhi interni, a discapito della morbidezza.
    7. Quando i pezzi di carne saranno rosolati metterli in una ciotola scartando l'aglio.
    8. Tostare le mandorle in un padellino senza nessun condimento finché non saranno ben dorate.
    9. Tagliare due fogli di carta da forno, passarli velocemente sotto l'acqua corrente e strizzarli bene. Ungerli con un filo d'olio ben spennellato, quindi mettere i fagiolini, la carne, le mandorle, un pizzico di sale, una macinata di pepe, un filo d'olio e mescolare il tutto accuratamente.
    10. Chiudere i cartocci sigillandoli bene con spago da cucina ed infornarli nel forno preriscaldato a 200°C dentro una teglia per 10 minuti.
    11. Servirli immediatamente, un cartoccio per commensale, da aprire direttamente a tavola.

    STAGIONE

    Maggio, giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Come si fa... a pulire i fagiolini? Guida fotografica passo passo.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    L'arrosto di tacchino ai carciofini è un secondo piatto leggero e molto veloce da preparare, adatto a un pranzo fuori casa, come ad esempio al lavoro. Accompagnato da crostini di pane si può gustare anche come piatto unico. L'arrosto di tacchino ai carciofini si ...



    Il pollo alle carote è un umido di fettine di petto di pollo un po' spesse, che cuociono nel vino aromatizzato da nastri di carote. E' un piatto molto particolare, che non avevo mai mangiato finchè non me lo ha preparato la mia amica Lina, ...



    Le costolette di agnello con panatura aromatica sono delle cotolettine di agnello molto gustose e saporite impanate con prezzemolo, menta e pecorino romano. Preparate soprattutto nel periodo pasquale, sono ottime in tutto il periodo che va da marzo a giugno. Le costolette di agnello con panatura ...



    L'insalata pollo e cuscus è un secondo piatto freddo a base di carne e cuscus, ottimo anche come piatto unico. Si può gustare facilmente fuori casa, in un picnic oppure al lavoro al posto del solito panino. L'insalata pollo e cuscus si conserva ottimamente ...



    Il coniglio con patate e olive è un secondo piatto a base di coniglio da cucinare in padella con l'aggiunta di patate e olive nere. E' veloce e semplice da preparare. Se non amate molto il sapore un po' selvatico del coniglio, farlo marinare ...



    Le lombatine in padella è una ricetta semplice e saporita per la preparazione delle lombatine di agnello, gustosissime bracioline dal sapore molto caratteristico e particolarmente tenere. Le lombatine in padella si preparano soprattutto nel periodo pasquale, ma sono ottime da marzo a giugno quando ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato