Seppie ai piselli

    3.5/5 (4 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Seppie ai piselli


    Questa ricetta delle seppie ai piselli è una variante in bianco della classica ricetta in umido, che prevede l'aggiunta del pomodoro. E' caratterizzata da un sapore più delicato, la cui unica nota acida è data dalla presenza del vino.

    Per assaporare al meglio le seppie ai piselli sarebbe bene gustare il piatto quando si è intiepidito, poichè i sapori si armonizzano e distribuiscono meglio. Bastano soli 5 minuti e un filo d'olio a crudo.

    INGREDIENTI

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 310 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    • Pulire le seppie, lavarle accuratamente sotto abbondante acqua corrente e tagliarle a listarelle.
    • Sgranare i piselli.
    • Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
    • Scaldare il brodo.
    • Spellare la cipolla e tritarla finemente in una padella con l'olio.
    • Portare sul fuoco e far soffriggere la cipolla a fiamma bassa finché non si sarà ben dorata assieme ad un pizzico di sale.
    • Alzare la fiamma, unire le seppie e farle prendere colore, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno.
    • Unire il vino e farlo evaporare a fiamma vivace.
    • Unire un paio di mestoli di brodo, mescolare e attendere che riprenda il bollore. Abbassare la fiamma, coprire e lasciar cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    • Trascorso il tempo indicato unire i piselli, una macinata di pepe e proseguire la cottura per altri 15 minuti, fintanto che non siano cotti e le seppie belle tenere. Unire altro brodo se durante la cottura il fondo si asciuga troppo, ma fare attenzione che a fine cottura non sia troppo liquido. In caso, gli ultimi minuti cuocere scoperchiato a fiamma più sostenuta per far asciugare.
    • A fine cottura regolare di sale e unire il prezzemolo tritato.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da . Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Questo piatto si conserva per un giorno in frigorifero. Prima di gustarlo è bene però lasciarlo per una mezz'ora a temperatura ambiente.


    www.lospicchiodaglio.it


    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web