Trova ricetta

Seppie ai piselli

    4.6/5 (38 voti)

    Ricette secondi piatti pesce

    Seppie ai piselli


    Questa ricetta delle seppie ai piselli è una variante in bianco della classica ricetta in umido, che prevede l'aggiunta del pomodoro. E' caratterizzata da un sapore più delicato, la cui unica nota acida è data dalla presenza del vino.

    Per assaporare al meglio le seppie ai piselli sarebbe bene gustare il piatto quando si è intiepidito, poichè i sapori si armonizzano e distribuiscono meglio. Bastano soli 5 minuti e un filo d'olio a crudo.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 310 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire le seppie, lavarle accuratamente sotto abbondante acqua corrente e tagliarle a listarelle.
    2. Sgranare i piselli.
    3. Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
    4. Scaldare il brodo.
    5. Spellare la cipolla e tritarla finemente in una padella con l'olio.
    6. Portare sul fuoco e far soffriggere la cipolla a fiamma bassa finché non si sarà ben dorata assieme ad un pizzico di sale.
    7. Alzare la fiamma, unire le seppie e farle prendere colore, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno.
    8. Unire il vino e farlo evaporare a fiamma vivace.
    9. Unire un paio di mestoli di brodo, mescolare e attendere che riprenda il bollore. Abbassare la fiamma, coprire e lasciar cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    10. Trascorso il tempo indicato unire i piselli, una macinata di pepe e proseguire la cottura per altri 15 minuti, fintanto che non siano cotti e le seppie belle tenere. Unire altro brodo se durante la cottura il fondo si asciuga troppo, ma fare attenzione che a fine cottura non sia troppo liquido. In caso, gli ultimi minuti cuocere scoperchiato a fiamma più sostenuta per far asciugare.
    11. A fine cottura regolare di sale e unire il prezzemolo tritato.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Questo piatto si conserva per un giorno in frigorifero. Prima di gustarlo è bene però lasciarlo per una mezz'ora a temperatura ambiente.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Gli spiedini di gamberi al forno sono un secondo piatto leggero e saporito, preparato con poco condimento al forno. I gamberi cuociono con una leggera panatura aromatica mantenendo intatta la loro morbidezza. Serviteli insieme a insalata, oppure zucchine grigliate o al forno. Se si affettano ...



    I filetti di merluzzo al vino sono filetti di merluzzo cotti in padella con aglio, rosmarino e vino bianco secco. Semplici e veloci da preparare, risolvono velocemente un pranzo o una cena senza rinunciare a gusto e salute. Questa ricetta deve il grosso della sua ...



    L'insalata di tonno alla messicana è una fresca insalatona mista, in cui troviamo mais, fagioli rossi, carote, cipolle e tonno sott'olio. Per la sua buona riuscita il tonno deve essere di ottima qualità, conservato in olio di oliva. L'insalata di tonno alla messicana si ...



    L'insalata di finocchi con mais e tonno è una fresca insalata in cui troviamo lattuga, finocchio, mais, carciofini sott'olio e tonno. E' un piatto leggero e velocissimo da preparare, ma ricco di sapore. L'insalata di finocchi con mais e tonno si può conservare un ...



    1 commenti su questa ricetta

    ughetta ha detto:
    Mi piace molto il vs. sito e realizzato bene esaustivo e ci sono informazioni interessanti mi piacciono anche le ricette le proverò

    1 commenti su 1
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web