Pasta alla Norma

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Pasta alla Norma


    La pasta alla Norma è una celebre ricetta catanese, in cui la pasta viene condita con una salsa di pomodoro fresco, sottili fettine di melanzane fritte e abbondante ricotta salata. Tutti sapori semplici e genuini, assemblati per creare un piatto unico in profumo e sapore. Come quasi tutte le ricette tradizionali, ne esistono tante versioni, praticamente ogni famiglia ha la sua, e ognuno è pronto a giurare che sia quella tradizionale. Io vi propongo quella che è stata trasmessa a me, ma apprezzo grandemente tutte le versioni.

    Per la preparazione della pasta alla Norma io utilizzo melanzane lunghe e sottili, possibilmente di piccola dimensione. Se le fettine non sono troppo grandi tengono bene la cottura e non si rompono. Ma la buona riuscita del piatto dipende tantissimo dalla salsa di pomodoro: deve essere preparata con cura e pazienza. I pomodori vanno sbollentati, spellati, puliti dai semi e dadolati. Una procedura lunga, ma che vi ripagherà con un sapore e un profumo unico.

    La pasta alla Norma in Sicilia viene preparata spesso con la ricotta salata infornata, con superfice marrone e pasta friabile. Ha un sapore spettacolare, dovuto alle erbe che mangiano le capre e le pecore, tipiche del territorio di Catania e Messina. E' difficile da trovare al di fuori dei luoghi di produzione, ma si può sostituire con una comune ricotta salata.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 580 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora
    • ricetta vegetariana

    INGREDIENTI

    Per la preparazione delle melanzane

    Per la preparazione del sugo

    Per completare la preparazione

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGAN

    Sei vegan e vuoi realizzare questa ricetta?

    Omettere la ricotta salata.

    PREPARAZIONE

    • Lavare le melanzane e affettarle a fettine molto sottili, massimo 2-3 millimetri di spessore.
    • Cospargerle con un pizzico di sale, metterle in verticale in uno scolapasta e lasciare che perdano un po' di siero.
    • Nel frattempo preparare la salsa di pomodoro.
    • Lavare i pomodori, quindi scottarli per qualche istante in acqua bollente, scolarli e sbucciarli. Tagliarli, eliminare i semi e ricavarne una dadolata.
    • Mettere l'olio in una padella, unire l'aglio spellato e tritato finemente, quindi farlo appena dorare.
    • Unire i pomodori, le foglie di basilico lavate e spezzettate, sale, pepe, una puntina di zucchero e cuocere per una ventina di minuti a fiamma media, mescolando di tanto in tanto. A fine cottura si deve essere addensata. Assaggiare per regolare di sale.
    • Ritirare le melanzane, tamponarle con carta da cucina e friggerle in abbondante olio di oliva fino a doratura. Ritirarle con una schiumarola su carta da cucina e lasciarle scoperte.
    • Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente.
    • Mettere un mestolo di sugo in una ciotola, aggiungere la pasta, il restante sugo e mescolare bene unendo anche un filo d'olio a crudo.
    • Cospargere la superficie con le melanzane, la ricotta salata grattugiata, foglie di basilico e servire.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Caserecce, maccheroni, spaghetti

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web