Trova ricetta

Pasta ricotta, salsiccia e zafferano

    3.7/5 (19 voti)

    Ricette primi piatti carne

    Pasta ricotta, salsiccia e zafferano


    La pasta ricotta, salsiccia e zafferano è un primo piatto ricco, molto saporito, che gioca sui contrasti della ricotta (dolce) e della salsiccia (salato). Lo zafferano aggiunge una nota di colore e il suo inconfondibile profumo. Ha un'ottima riuscita con un formato di pasta piccolo, come la gramigna, che è diffuso in Emilia spesso proprio in associazione alla salsiccia. Se non la trovate vanno bene anche le caserecce, dei sedanini o dei formati artigianali come le trofie o gli strigoli.

    La pasta ricotta, salsiccia e zafferano è ottima appena preparata, ma si può anche mettere in una teglia imburrata, coprire con il pecorino e gratinare in forno. In questo modo si può preparare con anticipo e scaldare solo al momento di gustarla.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 580 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire la cipolla eliminando lo strato esterno, quini tritala molto finemente. Io utilizzo i fori più piccoli di una grattugia 4 lati.
    2. Togliere la pelle dalla salsiccia e ridurla a piccoli pezzetti, sgranandola con le dita.
    3. Mettere in una ciotola la ricotta, il latte tiepido, quindi lavorarla con una frusta manuale fino a farla diventare una crema.
    4. Unire lo zafferano e mescolare bene. Tenere coperto, da parte.
    5. Mettere in una padella l'olio e la cipolla tritata, quindi portarla sul fuoco.
    6. Far dorare la cipolla, quindi unire la salsiccia e farle prendere colore mescolando con un cucchiaio di legno.
    7. Unire il vino, una generosa macinata di pepe e cuocere a fiamma medio-alta mescolando fintanto che la parte alcolica del vino non è evaporata.
    8. Unire il pomodoro, mescolare, abbassare la fiamma, coprire e cuocere per 30 minuti. Deve sobbollire piano piano.
    9. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere un mestolo di acqua di cottura nella padella del sugo, quindi accendere il fuoco.
    10. Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del sugo per qualche istante, girando di frequente.
    11. Spegnere il fuoco, quindi unire la crema di ricotta e mescolare.
    12. Servire spolverizzando con pecorino grattugiato molto fine.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    gramigna, caserecce, sedanini.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    La versione pronta per essere gratinata si può anche congelare. Si conserva così ottimamente per 3 mesi, pronta per essere gustata! E' sufficiente lasciarla 8 ore nel frigo a scongelare, quindi riscaldarla nel forno a 200°C fino a quando non è calda e gratinata.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Le tagliatelle al Bardolino sono un primo piatto di pasta all'uovo fatta in casa molto originale, che prevede l'utilizzo del vino Bardolino sia nell'impasto delle tagliatelle, sia nella preparazione del sugo. Le tagliatelle al Bardolino hanno una sfoglia ruvida, corposa, consistente, dal sapore lievemente ...



    La pasta fredda cotto, mozzarella e verdurine è una pasta fredda ottima da gustare nel periodo estivo, anche fuori casa, sia in ufficio, sia per un picnic o una giornata al mare. Io adoro preparare la pasta fredda cotto, mozzarella e verdurine con diversi formati ...



    Le tagliatelle al forno sono una ricetta tipicamente emiliana che vede come protagonisti le tagliatelle e il ragù bolognese, che però sfida la tradizione con l'aggiunta di formaggio marzolino e panna, per poter essere gratinata nel forno. Le tagliatelle al forno sono una ricetta ...



    La pasta crudo e Parmigiano è un primo piatto semplice, realizzato con una crema di Parmigiano Reggiano e striscioline di prosciutto abbrustolite. E' ottima per utilizzare qualche fetta di prosciutto avanzata e Parmigiano Reggiano grattugiato già da qualche giorno. Viene molto bene anche con lo ...



    La pasta al ragù di agnello è un primo piatto dal gusto ricco e corposo, ma non troppo calorico, tipico del periodo pasquale. Per prepararlo occorre poca polpa di agnello, che si può ricavare da spalla o cosciotto, che poi si prepareranno al forno, oppure ...



    La pasta al forno è un ricco piatto di riciclo, nata per utilizzare tutti i piccoli avanzi che abbiamo di solito in frigorifero. I salumi vanno benissimo sia in pezzi (che verranno poi ridotti a cubetti), sia affettati (da ridurre a striscioline). Se i formaggi ...



    Le tagliatelle al ragù sono un primo piatto tipico emiliano preparato con pasta all'uovo, ragù alla bolognese e una spolverizzata di Parmigiano Reggiano. Le tagliatelle al ragù sono un piatto elaborato e con lunghi tempi di preparazione perchè è necessario preparare il ragù e la ...



    La pasta prosciutto e piselli è un primo piatto tipicamente primaverile, semplice da preparare, veloce e leggero. Se non si trovano i piselli freschi si possono utilizzare quelli surgelati. La pasta prosciutto e piselli è ottima anche servita come pasta fredda. Vi lascio tutte ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    Ciao Jessica, prova, magari aumentando un po' la dose di ricotta e di latte. Poi fammi sapere!

    Jessica D'Agostino ha detto:
    Ricetta molto interessante!
    Solo sono allergica al pomodoro, se omettessi di metterlo, credi cambierebbe molto la riuscita della ricetta?
    grazie!

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web