Trova ricetta

Penne all'arrabbiata

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Penne all'arrabbiata


    Le penne all'arrabbiata sono un primo piatto tipico della tradizione culinaria romana molto semplice da realizzare. Sono caratterizzate da un gusto intenso e deciso, attenzione però a dosare il peperoncino secondo il gusto personale o quello degli ospiti.

    Le penne all'arrabbiata che vi proponiamo sono nella versione più semplice, ma ce ne sono molte varianti, fra le quali alcune che prevedono l'utilizzo di una bella spolverizzata di Pecorino o Parmigiano. Il mio consiglio, per una ricetta veramente speciale, è quello di scegliere un pomodoro di ottima qualità.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 410 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Pulire la cipolla rimuovendo le estremità e lo strato esterno di consistenza cartacea, quindi tritarla molto finemente assieme allo spicchio d'aglio anch'esso spellato.
    2. Se il peperoncino è fresco lavarlo, affettarlo e privarlo di parte dei semi. Se è secco spezzettarlo.
    3. Mettere in una padella l'olio, il trito e farlo dorare a fiamma dolce.
    4. Unire quindi il peperoncino, mescolare, lasciar cuocere per qualche minuto, quindi unire il pomodoro. Unire un pizzico di sale e proseguire la cottura per 10-15 minuti, a fiamma media e senza coperchio, oppure con una retina paraspruzzi sopra. Mescolare di tanto in tanto e a fine cottura assaggiare e regolare eventualmente di sale.
    5. Nel frattempo lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
    6. Quando il sugo sarà cotto unire un po' di prezzemolo tritato, mescolare e tenere coperto.
    7. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, accendere il fuoco nella padella del condimento. Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
    8. Servire immediatamente decorando con altro prezzemolo tritato.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Penne, mezze penne

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La pasta con le patate è una minestra semplice, preparata con pochi ingredienti molto economici, ma con un sapore incredibile che ricorda la terra, la campagna, i contadini. La pasta con le patate è un piatto che si può preparare tutto l'anno, ma è ...



    La pasta piselli e peperoni è un primo piatto tipico della tarda primavera, che è ottimo però anche in estate perchè può essere consumato come pasta fredda. Se non si trovano i piselli freschi, vanno benissimo quelli surgelati, che si cucinano allo stesso modo. ...



    Il risotto piselli, asparagi e zafferano è un risotto a base di ortaggi primaverili come i piselli e gli asparagi, ottimo se preparato con ingredienti freschi e un brodo vegetale molto leggero, che non ne copra il sapore delicato. Il risotto piselli, asparagi e zafferano che ...



    Il risotto primavera è un primo piatto a base di riso e verdure miste, tutte quelle che caratterizzano l'arrivo della primavera e la fine dell'inverno: carciofi, funghi champignon, asparagi e carote novelle, bietola, piselli, fagiolini, pomodorini e cipollotti. Se non trovate più i carciofi, vanno ...



    La zuppa di ceci neri della Murgia è una gustosissima minestra tipica del sud Italia, in particolare della Puglia e della Basilicata. I ceci neri sono legumi dalle origini antichissime che, dopo aver rischiato l'estinzione, sono ricomparsi sul mercato grazie alla riscoperta di alimenti sani e ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Daniele: ciao Daniele, mi dispiace, ma è quanto chiesto obbligatoriamente dal Garante della Privacy in merito alla cookie law, che è diventata operativa il 2 giugno 2015. Siamo pertanto obbligati, non dipende da noi. Se questa impostazione non ti piace credo che dovrai "cancellarti" da moltissimi siti (quelli di informazione tutti).
    Ti comunico però che se disabiliti tutti i cookie puoi comunque navigare nel nostro sito.
    Un caro saluto!
    Barbara

    Daniele Chiaudrero ha detto:
    Non mi piace il nuovo metodo fascistoide di imposizione della policy sui cookies e mi cancellerò dal sito.

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web