Questo sito contribuisce alla audience di

Alcuni quesiti sullo strudel di mele

di Daniele Ardizzoia

Rubriche La posta dei lettori Alimenti

Domanda

Gentile Redazione,
ieri ho fatto lo strudel di mele. E' venuto molto buono ma durante la cottura è uscito un po' del liquido delle mele. Come si può evitare?
Per fare lo strudel ho usato una confezione di pasta sfoglia già pronta, l'ho spennellata con del burro fuso e zucchero. Poi ci ho messo sopra 3 mele gialle tagliate a fettine molto sottili (e per non farle annerire mentre le affettavo le ho messe poco alla volta dentro una ciotola con del succo di limone), un po' di zucchero, una manciata di pinoli (non ho messo l'uvetta perché non mi piace molto) e la scorza grattugiata di un limone. Infine ho aggiunto del pangrattato dorato in poco burro e ho chiuso il rotolo. In tutti i libri di cucina che ho consultato la ricetta dello strudel indica un chilo di mele renette per una confezione di pasta sfoglia. Io ne ho usate soltanto 3 piccole e mi è fuoriuscito del liquido. Non capisco, forse vanno usate meno mele...
Potreste darmi la ricetta dello strudel, compreso l'impasto? (non sono sicura che sia la pasta sfoglia).

Vi ringrazio fin d'ora per i vostri preziosi consigli e vi rinnovo i complimenti per il sito che consulto spessissimo!!! :-)
Floriana da Firenze


Risposta

Ciao Floriana
lo strudel si fa con la pasta strudel, ma per semplicità puoi benissimo farlo con la pasta sfoglia.

Per evitare gli inconvenienti che mi hai citato evita innanzitutto di bagnare la pasta sfoglia, che è già molto "grassa" con burro e zucchero (accorgimento da adottare invece con la pasta strudel). Altro trucchetto è quello di mettere metà pangrattato dorato nel burro sulla pasta sfoglia e poi di metterci sopra le mele. In questo modo, quando le mele in forno perderanno l'acqua, la cederanno al pangrattato.

Per le quantità delle mele vanno bene anche 3 o 4, vedrai che con il pangrattato sulla pasta sfoglia risolverai tutto. In forno risulterà molto asciutto e croccante. Se vuoi puoi anche sostituire il pangrattato con biscotti secchi spezzettati.

Ciao e a presto
Daniele Ardizzoia

***


Ciao Floriana
Esistono molte versioni della pasta strudel, io ho scelto per te questa, che mi hanno garantito essere buona e leggera al tempo stesso. La sua preparazione è semplice, ma è piuttosto complicata da stendere perché alla fine deve risultare sottilissima, tanto da potervi leggere attraverso. Occorre stenderla per il lungo, in forma rettangolare.

LA PASTA STRUDEL

Ingredienti:

  • 250 g farina
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • un pizzico di sale
  • 100 ml di acqua tiepida


Preparazione:

  • Setacciare la farina in una ciotola, fare un incavo al centro e rompervi l'uovo. Unire l'olio, il pizzico di sale e l'acqua.
  • Mescolare gli ingredienti lavorando il composto a lungo, fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
  • Formare una palla, ungerla bene e lasciarla riposare per mezz'ora in una ciotola, in un posto caldo, possibilmente avvolta da una coperta calda.
  • Stendere la pasta molto sottilmente con il mattarello su uno strofinaccio infarinato.
  • Procedere quindi con la farcitura.


Note:

  • Oltre alla classica farcitura con mele, pinoli e uvetta, lo strudel può essere riempito con ciliegie snocciolate, pesche, albicocche, pere, oppure con farciture salate. Ottimo con ricotta, spinaci e pinoli, oppure scarola, olive nere, pinoli e ricotta salata.


Un caro saluto
Barbara

www.lospicchiodaglio.it