Trova ricetta

Broccoli affogati

    5.0/5 (2 voti)

    Ricette contorni

    Broccoli affogati


    I broccoli affogati, in dialetto “rocculu affucatu”, sono una ricetta tipica della Sicilia. Vengono serviti solitamente come ricco contorno, ma possono essere anche una cena leggera o un condimento per la pasta o la schiacciata siciliana. La ricetta è molto antica e ne esistono numerose varianti: con le alici, con la salsiccia, con il prezzemolo... potete sbizzarrirvi a trovare quella che vi piace di più. Il broccolo più indicato è quello viola, ma va bene anche quello verde.

    Noi vi proponiamo la nostra versione dei broccoli affogati, che è quella tramandata fino a me da cari amici siciliani: broccoli, Tuma, olive nere e l'immancabile vino rosso.

    La Tuma è un formaggio fresco tipico della Sicilia. Si tratta della cagliata del pecorino: latte a cui viene aggiunto il caglio ma non il sale. Ha quindi un sapore molto delicato e una durata piuttosto limitata. Non è facile reperirla al di fuori della zona di produzione, se non la trovate potete sostituirla con una caciottina fresca.

    A Catania i broccoli affogati si preparano soprattutto nel periodo natalizio, ma sono un'ottima preparazione per tutto il periodo autunnale e invernale.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 240 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 1 ora
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGETARIANA

    Sei vegetariano e vuoi realizzare questa ricetta?

    Utilizzare solo formaggi con caglio vegetale.


    PREPARAZIONE

    1. Pulire i broccoli eliminando le foglie e staccando le cimette dal torsolo.
    2. Tagliare le cimette molto grandi a metà, in modo che siano tutte della stessa dimensione.
    3. Affettare anche i gambi, quelli più sottili e teneri, nello spessore di 3-4 millimetri.
    4. Sciacquare il tutto sotto acqua fresca corrente.
    5. Pulire la cipolla, eliminando lo strato esterno di consistenza cartacea, quindi tagliarla a metà per il lungo e affettarla sottile.
    6. Spellare l'aglio.
    7. Snocciolare le olive e tagliarle a metà per il lungo.
    8. Affettare la Tuma sottile.
    9. In una pentola antiaderente abbastanza larga da contenere tutti i broccoli in massimo un paio di strati, mettere l'olio e l'aglio affettato.
    10. Portarla sul fuoco e far dorare l'aglio.
    11. Portare la pentola fuori dal fuoco, eliminare l'aglio e lasciare che l'olio intiepidisca.
    12. Mettere uno strato di broccoli, metà cipolle, un pizzico di sale, metà olive.
    13. Mettere metà Tuma, quindi i restanti broccoli, cipolle, sale, olive e Tuma.
    14. Schiacciare un po' gli ingredienti per compattare il tutto, quindi mettere la pentola sul fuoco, coperta.
    15. Cuocere a fiamma bassa per 15 minuti calcolando il tempo da quando comincia a sfrigolare. Mi raccomando la fiamma bassa, che altrimenti bruciano sul fondo prima di aver cotto completamente.
    16. Non scoperchiare e non mescolare. Soltanto, di tanto in tanto, muovere un po' la pentola per evitare che i broccoli attacchino sul fondo.
    17. Scoperchiare, unire il vino rosso, quindi coprire di nuovo.
    18. Cuocere per altri 15 minuti.
    19. Trascorso il tempo indicato cospargere con il Pecorino e cuocere per ulteriori 5 minuti, sempre coperto.
    20. Spegnere e far riposare 10 minuti.
    21. Si sarà formato una specie di tortino. Aiutarsi con una spatola per staccare i bordi e farlo scivolare in un piatto, quindi servirlo.

    STAGIONE

    Gennaio, febbraio, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    I broccoli affogati, se avanzano, si conservano ottimamente un paio di giorni in frigorifero. Sono ottimi a temperatura ambiente, oppure appena riscaldati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Le cipolline all'aceto balsamico sono un contorno a base di cipolline borettane, dalla caratteristica forma piccola e schiacciata, cotte nel brodo e glassate con l'aceto balsamico. Le cipolline all'aceto balsamico sono un ottimo contorno per i piatti a base di carne. Sono facili da ...



    La polenta fritta è una squisita preparazione nata per recuperare la polenta avanzata, ma è talmente buona che spesso si prepara la polenta appositamente per friggerla. Io in genere la cucino alla fine dell'inverno, quando preparo un panetto di polenta per consumare tutta la farina ...



    Le zucchine alla scapece sono un piatto estivo tipico del sud Italia, che trae origini nel dover conservare a lungo gli ortaggi. Una volta fritte, le zucchine vengono condite con olio, aceto, aglio e foglie di menta. Riposandosi si insaporiscono e si possono così conservare ...



    I fagioli all'uccelletto sono un contorno tradizionale toscano a base di fagioli cannellini, ripassati nella pentola di coccio con pomodoro, salvia e origano. Sono semplicissimi da preparare e anche piuttosto veloci se avete già cotto i fagioli. In alcune zone della Toscana, i fagioli ...



    I pomodori grigliati sono un contorno tipicamente estivo, semplice da preparare, in cui i pomodori sono protagonisti assieme al proprio sapore dolce e intenso, messo in risalto da un trito di aglio e origano. I pomodori grigliati sono ottimi in accompagnamento a secondi piatti ...



    Le cipolline in agrodolce sono un contorno realizzato con le cipolline borettane, una varietà di cipolline molto note per la sua squisitezza, dalla classica forma schiacciata. Le cipolline in agrodolce cuociono in una miscela di acqua, zucchero e aceto e caramellano a fine cottura fino ...



    Le melanzane fritte a funghetto sono un contorno a base di melanzane ricco e saporito, semplicissimo da preparare, ma veramente ottimo se le melanzane sono fresche e di stagione. I mesi di giugno, luglio, agosto e i primi di settembre sono il periodo ideale per ...



    La caponata di melanzane è una ricetta siciliana da prepararsi nei mesi estivi, quando la melanzana è di stagione ed è quindi particolarmente buona. Per la preparazione della caponata di melanzane preferire le melanzane lunghe, sono più compatte e mantengono meglio la forma in cottura. Attenzione ...



    2 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Nadia: si, è una variante che faccio spesso anche io. Adoro le acciughe!

    Nadia ha detto:
    Ottima! Mia mamma, che è Siciliana, la fa uguale ma ci mette le acciughe. Da leccarsi i baffi!

    2 commenti su 2
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web