Trova ricetta

Insalata di farro e verdure saltate

    4.8/5 (39 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Insalata di farro e verdure saltate


    L'insalata di farro e verdure saltate è un primo piatto vegan preparato con farro perlato e verdure cotte brevemente nel wok, il tutto condito con salsa di soia. Io ho usato cipolle, carote, zucchine e ravanelli, ma si possono usare anche melanzane, peperoni, fagiolini, funghi e in genere verdure carnose cubettate piccoline se hanno un tempo di cottura più lungo, oppure più grandi se il tempo di cottura è breve.

    L'insalata di farro e verdure saltate è ottima appena pronta, calda o tiepida. È un perfetto piatto unico, ma può accompagnare anche secondi piatti di carne o di pesce.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 395 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana e vegan
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Mettere il farro in una ciotola e riempirla d'acqua. Eliminare eventuali impurità che vengono a galla e chicchi ammalorati. Sciacquarlo e scolarlo.
    2. Lessarlo in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione, di solito sono 30 minuti. Intanto preparare le verdure.
    3. Pelare le cipolle eliminando lo strato più esterno di consistenza cartacea, quindi tagliarle a metà, a fettine di mezzo centimetro di spessore, quindi ricavare dei piccoli cubettini.
    4. Pelare le carote con un pelapatate, eliminare le estremità, quindi ricavarne dei cubettini di mezzo centimetro di lato.
    5. Lavare le zucchine, eliminare le estremità e tagliarle a cubetti di un centimetro scarso di lato.
    6. Lavare i ravanelli, spazzolarli bene se sono sporchi di terra, quindi eliminare le estremità e ricavarne dei cubetti di un centimetro scarso di lato.
    7. Quando il farro è pronto scolarlo, quindi metterlo in una ciotola e condirlo con un filo d'olio. Mescolarlo bene.
    8. Portare un wok o una padella con i bordi alti su fiamma vivace assieme all'olio e alla cipolla cubettata.
    9. Aspettare che inizi a sfrigolare, quindi mescolare con un cucchiaio di legno e cuocere per 2 minuti.
    10. Unire le carote, mescolare bene, abbassare un pochino la fiamma e cuocere per 4 minuti, coperto, mescolando di tanto in tanto. Se il fondo di cottura si asciugasse troppo si può aggiungere un po' di acqua o di brodo vegetale.
    11. Unire le zucchine, mescolare bene e cuocere per 4 minuti, coperto, come visto sopra.
    12. Unire infine i ravanelli, mescolare bene e cuocere per 2 minuti, alzando la fiamma verso fine cottura.
    13. Assaggiare: tutte le verdure devono essersi ammorbidite, ma non si devono rompere. Non aggiungere sale in questa fase perchè poi si condirà con la salsa di soia, che è piuttosto saporita.
    14. A questo punto unire il farro, mescolare bene, quindi unire la salsa di soia.
    15. Continuare a mescolare bene su fiamma alta, amalgamando e assaggiando per verificare la sapidità e il punto di cottura. Si può aggiungere altra salsa di soia, se piace più saporito e regolare il grado di cottura.
    16. Servire immediatamente.

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Se volete prepararla con i fagiolini, sbollentarli o cuocerli a vapore prima di farli saltare in padella, tagliati a piccoli tocchetti, altrimenti manterranno troppa croccantezza.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La pasta e fagioli dall'occhio è una minestra a base di fagioli dall'occhio, una varietà molto particolare così chiamata per la presenza della tipica macchia nera sul seme bianco crema. I fagioli dall'occhio hanno un sapore molto caratteristico e particolare, veramente buono.   La pasta e fagioli ...



    I lumaconi piselli e pancetta gratinati sono una pasta al forno primaverile buona e delicata, preparata con mozzarella di bufala, piselli e pancetta affumicata. Se non si trovano i lumaconi si possono utilizzare anche i conchiglioni. I lumaconi piselli e pancetta gratinati si possono ...



    La zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse è una minestra a base di legumi e cereali. Contiene porri, zucca, patate, grano saraceno, amaranto e lenticchie rosse. Leggera e salutare può essere un ottimo piatto unico. La zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse ...



    La pasta con pomodorini al forno e scamorza è una pasta al forno tipicamente estiva, preparata con pomodorini Pachino o datterini, ma io spesso uso un po' e un po' perchè mi piace il contrasto fra i due sapori. Per gratinarli nel forno si possono ...



    La pasta cipolle e piselli è un primo piatto asciutto in cui la cipolla esalta il sapore dolce e aromatico dei piselli. I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono particolarmente deliziosi, ma per preparare questa ricetta tutto l'anno si possono usare quelli ...



    Le tagliatelle ai carciofi sono un primo piatto gustoso e saporito, preparato con carciofi trifolati, prezzemolo e tagliatelle all'uovo. Se per la preparazione si vogliono usare le tagliatelle fatte in casa, calcolare 1 uovo a testa. Le tagliatelle ai carciofi sono ottime con tutte ...



    Il risotto alle carote è un primo piatto a base di riso dal sapore molto delicato. E' ottimo con le carote novelle, particolarmente dolci e aromatiche. Vi consiglio pertanto di prepararlo in primavera, anche se si può fare tutto l'anno. Il risotto alle carote ...



    La pasta piselli e peperoni è un primo piatto tipico della tarda primavera, che è ottimo però anche in estate perchè può essere consumato come pasta fredda. Se non si trovano i piselli freschi, vanno benissimo quelli surgelati, che si cucinano allo stesso modo. ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato