Trova ricetta

Melanzane ripiene al bulgur

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette secondi piatti verdura

    Melanzane ripiene al bulgur


    Le melanzane ripiene al bulgur sono melanzane di medie dimensioni scavate e riempite con una farcitura a base della stessa polpa insaporita con bulgur, pecorino sardo e pomodori secchi.

    Il bulgur è frumento germogliato che viene seccato e tritato grossolanamente. E' pertanto un cereale integrale e come tale è ricco di sostanze nutritive quali sali minerali e vitamine, che rendono questo prodotto estremamente nutriente. In commercio si trova generalmente precotto a vapore e seccato, quindi tritato secondo diverse granulometrie. E' possibile infatti trovarlo grosso, fine e finissimo. Per questa ricetta preferite una varietà piccola.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 255 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 2 ore
    • ricetta vegetariana
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGAN

    Sei vegan e vuoi realizzare questa ricetta?

    Al posto del pecorino aggiungere un filo d'olio in più e cospargere con poco pangrattato prima di infornare.


    PREPARAZIONE

    1. Lavare le melanzane sotto acqua fresca corrente. Prenderne una per ogni persona della ricetta ed incidere la polpa tutto intorno alla buccia, lasciando un centimetro circa di bordo. Fare leva con un cucchiaio ed asportare la polpa, raschiando il fondo affinché sia omogeneo, anch'esso spesso circa un centimetro.
    2. Man mano che i gusci di melanzana sono pronti metterli in una ciotola con acqua fredda ed aceto.
    3. Quando tutti i gusci sono pronti, scolarli, cospargere l'interno con poco sale fino e riporli in un colapasta con la parte vuota verso il basso a perdere il liquido di vegetazione.
    4. Sbucciare la restante melanzana, togliere il picciolo, affettarla e ridurla a cubetti, assieme alla polpa dei gusci.
    5. Mettere in una padella l'olio e l'aglio spellato. Portare la padella sul fuoco e far soffriggere l'aglio a fiamma vivace finchè non diventa ben dorato, quindi eliminarlo.
    6. Unire i cubetti di melanzana, girare bene, coprire e cuocere a fiamma media per 10 minuti circa, mescolando piuttosto spesso e scoperchiando a fine cottura. Regolare di sale.
    7. Cuocere il burghul lessandolo per 15 minuti in abbondante acqua salata. Scolarlo molto accuratamente e metterlo in una capace ciotola. Condirlo con un filo d'olio.
    8. Grattugiare il pecorino.
    9. Tritare i pomodori secchi ed unirli al bulgur, assieme alle melanzane, a metà del pecorino ed un pizzico di peperoncino tritato. Amalgamare accuratamente gli ingredienti e regolare di sale.
    10. Ungere una teglia capace di contenere tutti i gusci di melanzane e riporveli con la parte concava rivolta verso l'alto. Spennellarle con un filo d'olio e riempirle con il composto di burghul.
    11. Cospargere con una macinata di pepe, il pecorino tenuto da parte ed infornare per 45 minuti a 180°C mettendo la griglia del forno piuttosto in basso.
    12. Le melanzane così preparate sono ottime sia tiepide, sia fredde.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Le melanzane alla parmigiana sono un piatto tipico italiano le cui origini sono contese da diverse regioni: Emilia Romagna, Campania e Sicilia. Allo stesso modo ne esistono numerose varianti, più o meno ricche di ingredienti, che non sono sempre gli stessi. Difficile dire quale sia ...



    Se avete voglia di un piatto unico fresco, leggero, veloce da preparare e vegan, questa ricetta di fagioli e pomodori in insalata fa proprio per voi. Ottima in estate, quando i pomodori sono nel pieno della maturazione, non richiede nemmeno l'uso del fornello :-) Si ...



    Le frittelle agli spinaci sono gustose frittelle di pasta lievitata che contengono spinaci e Parmigiano Reggiano grattugiato. In cottura si gonfiano e diventano croccanti fuori e morbide dentro. Una vera delizia. Le frittelle agli spinaci sono ottime come secondo piatto in accompagnamento a salumi, formaggi ...



    I fagioli alla cubana, o frijoles Negros, sono una ricetta di Cuba. Questa versione, tipica della cucina casalinga dell'Havana, è arrivata fino a me grazie a un'amica. Nella loro cultura questo piatto viene servito sia come primo, sia come secondo o come contorno di tante ...



    Le frittelle ai carciofi sono gustose frittelle di pasta lievitata al cui interno vengono mescolati carciofi trifolati e Parmigiano Reggiano grattugiato. Traggono origine dalla cucina partenopea e sono un ottimo secondo piatto in accompagnamento a insalata, formaggi e affettati. Se avanzano le frittelle ai carciofi sono ...



    Le barchette di peperone, cotto e sottiletta sono un secondo piatto preparato con ingredienti molto semplici, ma dal sapore particolare e ben armonizzati tra loro. Sono un ottimo secondo piatto, tipicamente estivo, ma possono essere anche un antipasto, nel qual caso dimezzarne le dosi. Se ...



    Le frittelline di fagioli e scarola sono piccole frittelle vegan realizzate con un impasto di fagioli, scarola, spezie e pangrattato. Si possono friggere, come indicato in ricetta, oppure cuocere nel forno e sono un ottimo secondo piatto con contorno. Per la realizzazione di questa ...



    Le bistecche di fungo alla piastra sono un secondo piatto vegetariano e vegan, leggero e semplice da preparare, da gustare in accompagnamento a un contorno di verdure. Le bistecche di fungo alla piastra si conservano ottimamente per un paio di giorni in frigorifero. Sono ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web