Trova ricetta

Pasta piselli e stracchino

    5.0/5 (2 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Pasta piselli e stracchino


    La pasta piselli e stracchino è un primo piatto primaverile semplicissimo da preparare, veloce e poco calorico. Va preparata solo con i piselli freschi, da sgranare al momento. Se usate piselli in scatola o surgelati perdete l'effetto della doppia consistenza fra la crema di piselli e quelli lasciati interi dopo una breve scottatura.

    La pasta piselli e stracchino gioca fra consistenze e sapori. C'è la cremosità che contrasta con i piselli lasciati interi, c'è il dolce che contrasta con l'acidulo dello stracchino. Va portata in tavola in una bella ciotola e servita direttamente nei piatti. Per i più golosi si può accompagnare con Parmigiano o Pecorino a scaglie.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 425 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 30 minuti
    • ricetta vegetariana
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Sgranare i piselli. Farlo solo al momento della preparazione della pasta, e non in anticipo, altrimenti la buccia di rivestimento dei piselli diventa dura.
    2. Lessare i piselli in acqua salata per 5 minuti. Scolarli e tenere da parte una manciata di quelli più grandi, che serviranno per decorare.
    3. I piselli grandi tenuti da parte vanno sbucciati. Per farlo basta inciderli con la punta di un coltellino affilato e la buccia verrà via molto facilmente e si separeranno a metà. Metterli in una ciotola e tenerli da parte coperti.
    4. Mettere nel bicchiere del frullatore a immersione, oppure in un normale frullatore, lo stracchino a pezzi, il latte e i restanti piselli non sbucciati. Frullare fino ad ottenere una crema liscia. Coprire e tenere da parte.
    5. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla.
    6. Metterla in una ciotola, unire un filo d'olio e mescolare.
    7. Unire la crema di piselli e mescolare bene.
    8. Decorare con le foglioline di timo, una macinata di pepe, i piselli tenuti da parte e servire.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Caserecce, fusilli

    STAGIONE

    Marzo, aprile, maggio, giugno.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    Pasta ottima preparata e gustata al momento. Se amate i piselli e volete una pasta fredda cliccate qui!


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Il risotto alla verza è una minestra a base di riso, quasi una zuppa, poichè è ottimo tenuto piuttosto morbido, all'onda. Per la buona riuscita del piatto è di fondamentale importanza la qualità della verza, fresca e croccante. Il risotto alla verza è una ...



    Gli gnocchetti stracchino e radicchio sono un gustoso primo piatto gratinato al forno, caratteristico di autunno e inverno quando il radicchio rosso è al massimo del suo sapore. Gli gnocchetti stracchino e radicchio possono essere preparati un giorno prima e lasciati in frigorifero fino ...



    La pasta con le patate è una minestra semplice, preparata con pochi ingredienti molto economici, ma con un sapore incredibile che ricorda la terra, la campagna, i contadini. La pasta con le patate è un piatto che si può preparare tutto l'anno, ma è ...



    La pasta ai broccoli è un ottimo primo piatto in cui viene messo in risalto il sapore pungente e particolare dei broccoli, un ortaggio caratteristico del periodo autunno-inverno. La nostra versione è piuttosto semplice e prevede la cottura dei broccoli nella pentola della pasta e ...



    Le tagliatelle ai carciofi sono un primo piatto gustoso e saporito, preparato con carciofi trifolati, prezzemolo e tagliatelle all'uovo. Se per la preparazione si vogliono usare le tagliatelle fatte in casa, calcolare 1 uovo a testa. Le tagliatelle ai carciofi sono ottime con tutte ...



    La pasta con la scarola è un primo piatto semplice e veloce da preparare, leggero, che la mia mamma usava fare quando puliva la scarola. Nasce infatti per recuperare le parti più verdi o esterne della scarola, che difficilmente si mangiano a crudo. Per ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web