Trova ricetta

Risotto ai pioppini

    3.4/5 (16 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Risotto ai pioppini


    Il risotto ai pioppini è un risotto realizzato con i funghi pioppini. Il pioppino è un ottimo fungo per un risotto da preparare per una cena fra amici. Più pregiato dello Champignon, ma meno costoso del porcino, mantiene bene la forma in cottura ed è quindi molto scenografico.

    Il risotto ai pioppini è un primo piatto sano e nutrizionalmente completo, tipico della stagione autunnale.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 390 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGAN

    Sei vegan e vuoi realizzare questa ricetta?

    Omettere il Parmigiano Reggiano.

    PREPARAZIONE

    1. Pulire i funghi eliminando il gambo proprio sotto la testa, sciacquarli brevemente sotto acqua fresca corrente ed affettare quelli più grandicelli. Lasciare interi quelli piccolini.
    2. Lavare il rosmarino, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
    3. Pelare lo scalogno e tritarlo finemente.
    4. Scaldare il brodo.
    5. In una pentola da minestra mettere l'olio, lo scalogno e portarla sul fuoco.
    6. Far soffriggere lo scalogno a fiamma bassa fino a quando non è diventato lucido, quindi unire un paio di cucchiai di brodo vegetale e proseguire la cottura per 3-4 minuti.
    7. Trascorso il tempo indicato aggiungere i funghi, un cucchiaino di rosmarino ed un pizzico di sale.
    8. Cuocere a fiamma media per 5 minuti coperto. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere mezzo mestolo di brodo.
    9. Scoperchiare, alzare la fiamma, far asciugare il liquido di cottura e aggiungere il riso.
    10. Farlo tostare un minuto quindi unire Vinchef e far sfumare a fiamma vivace mescolando di continuo.
    11. Quando il fondo sarà asciutto unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
    12. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
    13. 1 minuto prima della fine del tempo di cottura del riso, unire il Parmigiano Reggiano grattugiato tenendone da parte un pochino per decorare.
    14. Mescolare continuamente e portare a fine cottura.
    15. Spegnere il fuoco, unire una macinata di pepe, lasciare riposare un minuto e servire decorando con rametti di rosmarino e il Parmigiano tenuto da parte.

    STAGIONE

    Settembre, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    VINCHEF è un insaporitore naturale a base di erbe aromatiche infuse in un vino di qualità. Può sostituire l'abituale spruzzata di vino bianco in moltissime preparazioni. Le erbe utilizzate sono rosmarino, timo, origano, coriandolo, alloro e aglio.

    I suggerimenti di barbara

    Per rendere ancora più aromatico il piatto mettete in una ciotolina il Parmigiano che tenete da parte per decorare, aggiungere una spolveratina di rosmarino tritato e mescolate con le dita. Usatelo quindi per decorare alla fine.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Se vi piace il sapore della salvia, con il suo aroma persistente e delicato, questa minestra di cannellini alla salvia fa per voi. La prima volta preparatela come vi suggerisco in ricetta, la seconda volta se volete dosate la quantità di salvia secondo il vostro ...



    Il risotto funghi e pinoli è un primo piatto a base di riso preparato con funghi porcini e pinoli tostati. E' una variante del più classico risotto ai funghi. Il risotto funghi e pinoli si può preparare con i porcini, ma anche con champignoni, chiodini, finferli ...



    Gli gnocchetti al cavolo nero e Taleggio sono degli gnocchi di patate a cui vengono aggiunti, nell'impasto, le foglie del cavolo nero cotte e tritate. Il cavolo nero è un ortaggio poco conosciuto, tipicamente toscano. Ha foglie allungate, increspate, particolarmente sode e croccanti, di color ...



    La zuppa frantoiana è una gustosa zuppa toscana, la cui caratteristica è di essere condita a crudo con l'olio toscano novello, quello prodotto da poco, dal tipico sapore intenso, piccante e pungente. La zuppa frantoiana è preparata con ingredienti semplici della cultura contadina, fagioli, ...



    La zuppa di ceci neri della Murgia è una gustosissima minestra tipica del sud Italia, in particolare della Puglia e della Basilicata. I ceci neri sono legumi dalle origini antichissime che, dopo aver rischiato l'estinzione, sono ricomparsi sul mercato grazie alla riscoperta di alimenti sani e ...



    La zuppa d'orzo e verdure è una calda zuppa autunnale preparata con le verdure dell'orto: carote, porri, patate e verza. Può essere arricchita anche con altri ortaggi a piacere, mantenendo sempre la proporzione fra verdure e orzo. La zuppa d'orzo e verdure è ottima ...



    L'insalata di farro e lenticchie è un primo piatto a base di cereali e legumi con verdure. E' nutrizionalmente completo, sano e ricco di nutrienti. Può essere un piatto unico da gustare anche fuori casa, durante una gita, al mare o al lavoro. Si conserva ...



    La zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse è una minestra a base di legumi e cereali. Contiene porri, zucca, patate, grano saraceno, amaranto e lenticchie rosse. Leggera e salutare può essere un ottimo piatto unico. La zuppa di grano saraceno e lenticchie rosse ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato