Trova ricetta

Pasta acciughe e peperoni

    4.8/5 (58 voti)

    Ricette primi piatti pesce

    Pasta acciughe e peperoni


    La pasta acciughe e peperoni è un primo piatto tipicamente estivo, in cui il sapore dei peperoni viene particolarmente esaltato da quello delle acciughe. E' semplice e veloce da preparare, poco calorico e si può preparare anche con i filetti di alice.

    La pasta acciughe e peperoni è ottima anche fredda. In tal caso lessarla come d'abitudine, scolarla al dente, disporla su un piatto molto largo, condirla con un filo d'olio, mescolarla e farla raffreddare uniformemente. Metterla quindi in una ciotola, unire il condimento, mescolare e lasciar riposare in frigorifero per almeno un'ora prima di servire. Ottima anche il giorno dopo!

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 370 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    PREPARAZIONE

    1. Lavare il peperone, rimuovere il torsolo, i semi, i filamenti bianchi e tagliarlo a listarelle larghe mezzo centimetro e lunghe 5 circa.
    2. Lavare il prezzemolo, tamponarlo con carta da cucina, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere assieme all'aglio spellato.
    3. Sgocciolare i filetti di acciuga dall'olio, tamponarli con carta da cucina e spezzettarli.
    4. Scaldare il brodo.
    5. Mettere in una padella l'olio, il trito di aglio e prezzemolo e le acciughe. Portare sul fuoco e far soffriggere dolcemente per pochi istanti, l'aglio deve appena dorare senza che il prezzemolo bruci.
    6. Unire i peperoni e cuocere per un paio di minuti a fiamma vivace. Unire un pizzico di sale, il brodo e cuocere per 10 minuti a fiamma media coperto.
    7. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco.
    8. Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
    9. Servire immediatamente con una macinata di pepe.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Fusilli bucati, fusilli, caserecce, pasta corta e riccia in genere.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    Avendo una nonna napoletana e una nonna ferrarese, non potevo non proporvi la mia zuppa di pesce, un mix di tradizione partenopea, comacchiese e tanta cura e passione, quella che le nonne mettevano tutti i giorni nella cucina per i loro cari. Non dimentichiamoci inoltre che ...



    Il risotto carciofi e gamberetti è un gustoso risotto da servire come primo piatto, in cui il riso mette bene in risalto il sapore unico dei carciofi e la decorazione con i gamberetti gli dona una nota di contrasto particolarmente apprezzata. Per la buona riuscita del risotto ...



    La pasta cozze e pangrattato è un primo piatto a base di cozze, insaporito con briciole di pane grattugiato. Preparato al momento con cozze fresche e saporite ha veramente un sapore unico. La pasta cozze e pangrattato si presta bene ad aprire un pranzo ...



    L'insalata riso e mare è una ricca insalata di riso con insalata di mare. In questa preparazione io ho utilizzato polpo, gamberetti, cozze e vongole, ma se vi piacciono potete utilizzare anche seppie, calamari o moscardini. Per una perfetta insalata di mare, il polpo deve essere battuto ...



    La pasta al sugo di pesce è un primo piatto condito con un sughetto preparato con filettini di pesce cotti nel pomodoro e poi spezzettati. Il tipo di cottura ne mantiene appieno sapore e tenerezza, non serve aggiungere tanto condimento e il sugo sarà senza ...



    La zuppa di vongole è un primo piatto tipico del periodo delle vongole, che va dalla tarda primavera alla fine dell'estate. È in questo momento infatti che sono nel pieno del loro sapore. Si possono utilizzare sia le vongole veraci, più grandi e facili da gestire, ...



    6 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Livia: bravissima!

    Livia ha detto:
    Provata domenica a pranzo, veramente ottima! Semplicissima anche per me che non sono molto esperta in cucina. Grazie grazie grazie!

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Tocqueville: mi sembrano tutte ottime varianti da sperimentare... gnam gnam...

    Tocqueville ha detto:
    @Mariachiara: E se al posto del timo mettessimo due capperetti di Pantelleria ed al posto del pepe nero del sano peperoncino fresco?

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Mariachiara: l'aggiunta di erbe aromatiche è sempre un buon esperimento e il risultato dipende molto dal gusto personale. Da provare sicuramente!

    Mariachiara ha detto:
    SQUISITA (e finalmente senza la solita panna!!!), grazie!

    Ho anche provato una piccola variante, aggiungendo al condimento di peperoni ecc. descritto nella ricetta anche un po' di barbette finissime di finocchietto sminuzzate, qualche foglia di alloro e un rametto di timo (non troppo grande!), tutti freschi e naturalmente togliendo gli ultimi due al termine della cottura del condimento, prima di unirlo alla pasta e servire.

    A me è parso un connubio felice. Che ne pensi/pensate?

    6 commenti su 6
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web