Trova ricetta

Risotto al cavolo Navone

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Risotto al cavolo Navone


    Il risotto al cavolo Navone è un primo piatto a base di riso e cavolo Navone, una varietà di cavolo con polpa croccante, fresca, molto acquosa e particolarmente aromatica. Il cavolo Navone è un ortaggio ormai piuttosto difficile da trovare, ma provate a cercarlo nei mercatini di prodotti biologici. Se proprio non lo reperite potete sostituirlo con una rapa di qualunque tipo.

    Il risotto al cavolo Navone è leggermente amarognolo, sapore che viene ben bilanciato dal gusto dolce del Taleggio e dalla nota croccante del prosciutto crudo abbrustolito.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 510 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGETARIANA

    Sei vegetariano e vuoi realizzare questa ricetta?

    Omettere il prosciutto crudo e utilizzare formaggi vegetariani (a base di caglio vegetale) analoghi a quelli indicati.

    PREPARAZIONE

    1. Pelare il cavolo Navone, eliminare le radici e l'attaccatura del fusto per ricavarne solo la polpa. Tagliarla a fette di un centimetro scarso, da cui ricavare dei cubetti.
    2. Scaldare il brodo.
    3. Mettere l'olio in una pentola da minestra, unire lo scalogno tritato finemente e soffriggere a fiamma media finché non sarà dorato assieme ad un paio di cucchiai di brodo.
    4. Aggiungere il cavolo Navone e farlo rosolare a fiamma media per qualche istante.
    5. Unire il vino, un pizzico di origano, uno di sale, mescolare e far sfumare per un paio di minuti a fiamma vivace.
    6. Nel frattempo sciogliere il concentrato di pomodoro in un paio di mestoli di brodo. Unirli al cavolo e cuocere a fuoco medio per 20 minuti a pentola coperta. Mescolare di tanto in tanto e se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere un po' di brodo.
    7. Trascorso il tempo di cottura del cavolo, scoperchiare, alzare la fiamma e far asciugare il fondo di cottura mescolando di continuo perchè in questa fase il cavolo tende ad attaccarsi sul fondo della pentola.
    8. Unire il riso e farlo ben tostare, girando di continuo, per un minuto.
    9. Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
    10. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
    11. Nel frattempo tagliare il prosciutto crudo a listarelle, unire una generosa macinata di pepe e farle abbrustolire in un padellino antiaderente senza nessun condimento fintanto che non saranno dorate e croccanti.
    12. Spegnere quando il riso è molto al dente, unire il Taleggio a cubetti, il Parmigiano e mescolare con un cucchiaio di legno finchè il risotto non sarà ben amalgamato. Aggiungere un po' di brodo se occorresse per renderlo un po' più fluido.
    13. Impiattare, decorare con il prosciutto crudo spezzettato e servire.

    STAGIONE

    Gennaio, ottobre, novembre, dicembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La fagiolata è una zuppa di fagioli in cui se ne utilizzano di vario tipo, mescolati tutti insieme per avere differenti consistenze e sfumature di sapore. In questa variante io vi consiglio fagioli rossi, neri, azuki, borlotti, cannellini e all'occhio inuguale proporzione, ma potete scegliere ...



    Il minestrone di bulgur è una zuppa di verdure in cui viene fatto cuocere il burghul, frumento germogliato che viene seccato e tritato grossolanamente. E' un cereale integrale e come tale ricco di sostanze nutritive quali sali minerali e vitamine. In commercio si trova generalmente ...



    La vellutata di piselli è una gustosa crema che assume il caratteristico aspetto vellutato grazie alle patate, che le donano questa straordinaria consistenza. Si può gustare assieme a crostini di pane e Parmigiano grattugiato. I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono ...



    La pasta al pesto e piselli è un primo piatto tipico della fine primavera, quando si trovano sul mercato i piselli freschi, le patate novelle e il basilico è nel pieno del suo sviluppo, con foglie tenere e ricche di oli essenziali. Per la ...



    La pasta alla Norma è una celebre ricetta catanese, in cui la pasta viene condita con una salsa di pomodoro fresco, sottili fettine di melanzane fritte e abbondante ricotta salata. Tutti sapori semplici e genuini, assemblati per creare un piatto unico in profumo e sapore. ...



    La pasta ai cipollotti è un primo piatto molto semplice, economico e leggero. Si prepara inoltre velocemente ed è un'ottima ricetta per riciclare i fondi del pecorino, più o meno stagionato. I cipollotti ormai si trovano tutto l'anno, ma io vi consiglio di preparare ...



    Gli gnocchi di prezzemolo con funghi e fontina sono un primo piatto a base di gnocchi profumati al prezzemolo, conditi con funghi porcini trifolati e una crema di fontina. E' un piatto tipico di inizio autunno, ma si può preparare per tutto il tempo in ...



    Il risotto ai pioppini è un risotto realizzato con i funghi pioppini. Il pioppino è un ottimo fungo per un risotto da preparare per una cena fra amici. Più pregiato dello Champignon, ma meno costoso del porcino, mantiene bene la forma in cottura ed è ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web