Trova ricetta

Pasta gratinata ai peperoni

    5.0/5 (1 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Pasta gratinata ai peperoni


    La pasta gratinata ai peperoni è una pasta al forno tipicamente estiva, semplice da preparare, soprattutto se si ha già pronta della peperonata, che può essere utilizzata per condire la pasta, come indicato in ricetta.

    La pasta gratinata ai peperoni può essere preparata un giorno prima e lasciata in frigorifero fino al momento di gratinarla. Ottima, se avanza, anche il giorno dopo, scaldata nel forno a 200°C per una decina di minuti. Se tende a scurirsi troppo coprirla con la carta stagnola.

    INFORMAZIONI

    • 4 persone
    • 430 Kcal a porzione
    • difficoltà media
    • pronta in 1 ora e ½
    • ricetta light
    • si può preparare in anticipo
    • si può mangiare fuori

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGETARIANA

    Sei vegetariano e vuoi realizzare questa ricetta?

    Utilizza un formaggio da grattugia vegetariano al posto del Parmigiano Reggiano. Per la variante vegan cospargi in superficie con pangrattato ed unire un filo d'olio. Formerà comunque un ottimo gratin.


    PREPARAZIONE

    1. Lavare i peperoni, tagliarli a metà e rimuovere il torsolo, i semi ed i filamenti bianchi. Ridurli a listarelle di un paio di centimetri di larghezza.
    2. Spelare le cipolle e tagliarle a spicchietti.
    3. Scaldare il brodo.
    4. In una capace padella o in un wok versare l'olio, quindi unire le cipolle ed i peperoni. Mescolare accuratamente con due cucchiai di legno e mettere sul fuoco.
    5. Far sfrigolare le verdure per qualche minuto a fiamma vivace, facendo molta attenzione a che la cipolla non bruci, quindi versare un paio di mestoli di brodo.
    6. Lasciar prendere il bollore, quindi abbassare la fiamma e cuocere coperto per 20 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    7. Nel frattempo lavare i pomodori, spellarli e tagliarli a tocchetti. Metterli in una ciotola assieme all'aglio spellato e tagliato a metà, un pizzico di sale, una manciata di origano e le foglie di basilico lavate.
    8. Trascorso il tempo di cottura dei peperoni, togliere l'aglio dai pomodori ed aggiungerli nella padella.
    9. Proseguire la cottura per altri 10 minuti, sempre coperto, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
    10. Scoperchiare, unire la passata di pomodoro e proseguire la cottura per altri 10-15 minuti.
    11. Regolarsi, con il tempo di cottura, a seconda della consistenza del peperone, che deve essere morbido, ma non sfaldarsi e far asciugare il liquido di cottura, che deve assumere consistenza cremosa.
    12. Al termine della cottura regolare di sale ed unire una manciata di pepe.
    13. Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla piuttosto al dente.
    14. Ungere una pirofila, mettervi la pasta, condirla con la peperonata e mescolare bene.
    15. Cospargere con il Parmigiano Reggiano grattugiato ed infornare nel forno preriscaldato a 200°C per 10-15 minuti, proseguendo di poco la cottura se occorresse a far ben gratinare in superficie.
    16. Servire.

    PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

    Fusilli, caserecce, penne.

    STAGIONE

    Giugno, luglio, agosto, settembre.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    I suggerimenti di barbara

    E' possibile anche congelarla, si conserva così per 3 mesi circa. Al momento di consumarla metterla nel frigorifero la sera prima e scaldarla al momento di mangiarla nel forno come descritto in precedenza.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    I pomodori ripieni di riso sono un primo piatto a base di riso al pomodoro con un cuore di filante mozzarella, che viene servito dentro i pomodori e ripassato al forno. I pomodori ripieni di riso sono ottimi caldi, tiepidi, ma anche freddi purchè serviti ...



    La zuppa di cipolle aromatizzata allo speck è una zuppa tipica delle zone montane del Trentino e dell'Alto Adige. Preparata in diverse varianti, è un piatto che scalda e dà sostanza, anche se la versione che vi propongo è un po' alleggerita. Per la gratinatura occorrerebbe del ...



    Il cuscus ai fagioli è un primo piatto a base di verdura vegetariano e vegan. Nutrizionalmente molto completo abbina cereali, proteine e vitamine... ed è veramente delizioso! Perfetto anche come piatto unico. Il cuscus ai fagioli è ottimo servito freddo, anche come pranzo alternativo ...



    La pasta al sugo di zucca e olive è un primo piatto tipicamente autunnale, preparato con un sughetto a base di zucca, il cui sapore viene messo in risalto da contrasto con la sapidità della pancetta e delle olive nere. La pasta al sugo ...



    La pasta e fagioli preparata secondo questa ricetta è molto veloce e semplificata, adatta alla cucina di tutti i giorni. Se si utilizzano fagioli in scatola preferire quelli cotti a vapore e sciacquarli prima dell'utilizzo. Ottimi quelli conservati sotto vetro. Per una preparazione più classica ...



    L'insalata di riso ai pomodori secchi è una fresca insalata estiva, in cui il riso viene aromatizzato con un trito di rucola, pomodori secchi, pinoli e pecorino romano. Assieme alle mozzarelline, si completa un piatto unico adatto per un pranzo fuori casa, in spiaggi o ...



    La zuppa di zucca, ceci e bietole è una squisita minestra che mette insieme alcuni ortaggi tipici della fine dell'estate e dell'autunno. Secondo me è ottima con la zucca di qualità delica, ma va bene qualsiasi tipo, purchè a pasta dura e compatta, altrimenti si sfalda ...



    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web