Trova ricetta

Risotto con le patate

    3.7/5 (10 voti)

    Ricette primi piatti verdura

    Risotto con le patate


    Il risotto con le patate è un primo piatto a base di riso molto semplice da realizzare, economico, ma il cui sapore saprà stupirvi per la sua bontà. E' ideale per organizzare un pranzo o una cena per tante persone senza disporre di grande attrezzatura e con poca spesa.

    Il risotto con le patate è buono tutto l'anno, scegliere però patate di buona qualità, l'ideale sono quelle a pasta gialla e buccia rossa, che sono particolarmente sode e aromatiche.

    INFORMAZIONI

    • 2 persone
    • 440 Kcal a porzione
    • difficoltà facile
    • pronta in 45 minuti
    • ricetta vegetariana
    • ricetta light

    INGREDIENTI

    In quanti siete?

    Dimmelo e ti ricalcolerò gli ingredienti!

        

    VARIANTE VEGAN

    Sei vegan e vuoi realizzare questa ricetta?

    E' sufficiente omettere il Parmigiano.


    PREPARAZIONE

    1. Lavare le patate, pelarle e tagliarle a cubetti di un centimetro circa.
    2. Scaldare il brodo.
    3. Mettere l'olio in una pentola da minestra, unire lo scalogno tritato finemente e soffriggere a fiamma media finché non sarà dorato assieme ad un paio di cucchiai di brodo.
    4. Aggiungere le patate e farle rosolare a fiamma media per qualche istante.
    5. Unire il vino, la passata di pomodoro, un pizzico di origano e le foglie di salvia ben lavate. Far riprendere il bollore, unire un paio di mestoli di brodo e cuocere a fuoco medio per 20 minuti a pentola coperta. Mescolare di tanto in tanto e se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere un po' di brodo.
    6. Trascorso il tempo di cottura delle patate, scoperchiare, alzare la fiamma e far asciugare il fondo di cottura mescolando di continuo perchè in questa fase le patate tendono ad attaccarsi sul fondo della pentola.
    7. Unire il riso e farlo ben tostare, girando di continuo, per un minuto.
    8. Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
    9. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
    10. Un minuto prima del termine di cottura del riso aggiungere il Parmigiano, mescolare e portare a fine cottura.
    11. Servire immediatamente.

    STAGIONE

    Ricetta per tutte le stagioni.

    AUTORE

    Ricetta realizzata da Barbara Farinelli. Fotografia di Giovanni Caprilli. Tutti i diritti riservati.

    APPROFONDIMENTI

    Come si fa... a pulire le patate? Guida fotografica passo passo.

    I suggerimenti di barbara

    Se avanza del risotto si può riutilizzare il giorno dopo. Metterlo in una pirofila da forno, cospargerlo con poco parmigiano grattugiato, coprirlo e riporlo nel frigo. Al momento di gustarlo passarlo nel forno a 200°C per 5-10 minuti. Alternativamente si possono fare delle polpettine, rotolarle nel Parmigiano e passarle sotto al grill del forno poco prima di mangiarle.


    www.lospicchiodaglio.it


    Ricette correlate


    La zuppa di fagioli azuki verdi è una minestra di verdure e fagioli azuki verdi, piccoli fagioli che solitamente non richiedono ammollo e che cuociono in una quarantina di minuti. Controllare la necessità di ammollo sulla confezione e se siete in dubbio fatelo per almeno ...



    La pasta e cavolfiori è una minestra preparata con cavolfiori, brodo, pasta e una puntina di passata di pomodoro. Sana e nutriente, è perfetta nella stagione autunnale e invernale. La pasta e cavolfiori si può preparare con cavolfiori bianchi, arancioni, viola, verdi... anche con i ...



    La zuppa di cavolo rapa è una minestra tipica primaverile, quando compaiono sul mercato i piselli e il cavolo rapa, una varietà di cavolo che si presta molto alla preparazione delle zuppe, poichè ha un sapore delicato e una polpa croccante, fresca e particolarmente aromatica. ...



    La pasta pomodorini e ravanelli è un primo piatto velocissimo da preparare, leggero e il cui il condimento è a crudo, quindi si presta bene nelle calde giornate estive, quando si ha poca voglia di tenere a lungo accesi i fornelli. Pomodorini, cipollotti e ravanelli si ...



    La pasta piselli e peperoni è un primo piatto tipico della tarda primavera, che è ottimo però anche in estate perchè può essere consumato come pasta fredda. Se non si trovano i piselli freschi, vanno benissimo quelli surgelati, che si cucinano allo stesso modo. ...



    Il risotto carote e piselli è un primo piatto a base di riso tipicamente primaverile, preparato con i piselli freschi, le carote novelle e i cipollotti. Per un risotto carote e piselli più ricco si può mantecare a fine cottura con del Parmigiano Reggiano. ...



    La pasta alla crema di peperoni in agrodolce è un primo piatto leggero, tipicamente estivo, dove i peperoni diventano protagonisti in una crema molto particolare e aromatica. La pasta alla crema di peperoni in agrodolce va gustata al momento. Se però preparate più crema ...



    4 commenti su questa ricetta

    Barbara Farinelli ha detto:
    @anna: in genere una buona patata tiene bene con la cottura indicata (che è quella che ho fatto e di cui vedi foto) perchè per i primi 20 minuti cuoce da sola e si ammorbidisce, successivamente condivide però la cottura con il riso. Tieni conto che è giusto che una percentuale di cubetti si disfi, mentre altri resteranno interi. Se vuoi essere sicura che rimangano molti bei cubetti utilizza patate poco farinose, a pasta soda. Ottime le patate a buccia rossa e pasta gialla, che sono anche deliziose!

    anna ha detto:
    Mi piacerebbe provarla, ma volevo porre una domanda. Ma le patate dopo circa 40 minuti di cottura non si sfaldano? Mi piacerebbe che il piatto si presentasse come nella foto!!!!!.
    Ciao. Anna

    Barbara Farinelli ha detto:
    @Giusy: ciao carissima, a me l'abbinamento fra patate, salvia e origano quando c'è di mezzo l'aroma del pomodoro piace molto. Ma rimane una questione di gusto individuale, pertanto puoi anche provare senza :-)

    Giusy ha detto:
    La ricetta e'molto buona. Trovo strano l'inserimento dell'origano.

    4 commenti su 4
     

    Lascia un commento!!!

    richiesto

    richiesto, non sarà pubblicato

    il tuo sito web